Apre lunedì la nuova “Clinica osteopatica”

La struttura è direttamente collegata con l’Accademia che ha sede nell’ex Seminario. Valutazioni e trattamenti osteopatici gratuiti fino a fine anno

Lunedì 17 ottobre l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica apre le porte della nuova Clinica osteopatica AIMO. La struttura, diretta dall’osteopata Ferdinando Zucchi, socio fondatore di AIMO, ha sede in piazzale Santuario 7, nei locali occupati anche dalle aule dell’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica. La clinica osteopatica darà l’opportunità agli studenti del quarto e quinto anno di corso Full Time e Part Time di svolgere il proprio tirocinio, sotto la guida di medici e osteopati esperti.
 
La Clinica osteopatica AIMO, che occuperà un’area di 700 metri quadrati dove sorgeranno 15 studi osteopatici, si propone come una struttura aperta alla città e al territorio, offrendo a quanti lo richiedano, valutazioni complete e eventuali trattamenti. «Un servizio che in questi primi mesi di attività, fino alla fine dell’anno 2011, sarà offerto gratuitamente – spiegano dall’Accademia -. La clinica osteopatica offrirà comunque anche nel futuro la possibilità di usufruire di un servizio di elevata competenza anche per quelle fasce più deboli della popolazione che, per svariate ragioni, con difficoltà guardano al trattamento osteopatico come una possibile opzione terapeutica. La clinica sarà aperta con orario flessibile: dal lunedì al giovedì, il pomeriggio dalle 14.30 alle 19; il mercoledì anche la mattina dalle 9 alle 13».
 
Per prenotare una visita è sufficiente contattare la reception della Clinica Osteopatica negli orari di ufficio al numero 02-96701013 o alla segreteria al numero 02-96705292. E’ possibile, inoltre, inviare una mail a clinica@aimo-osteopatia.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.