Aspem replica a Cgil: “Rigettiamo le accuse, cantiere in ordine”

Aspem replica alle dichiarazioni di Cgil dopo l’incidente ad un operaio nel cantiere di via Bressanella ad Arcisate: "Ribadiamo la correttezza dell’azienda"

Aspem replica alle dichiarazioni di Cgil dopo l’incidente ad un operaio nel cantiere di via Bressanella ad Arcisate: «Con riferimento all’incidente occorso nella giornata di mercoledì 26 ottobre ad Arcisate, in via Bressanella, in cui è rimasto coinvolto un operaio ed alle conseguenti notizie apparse su alcuni organi di stampa locali, desideriamo rigettare con fermezza le accuse formulate ad ASPEM dalla Fillea CGIL di Varese in merito a presunte carenze di sorveglianza del cantiere, affermando la correttezza dell’Azienda in termini di attività di progettazione, affidamento e controllo previste in capo ai committenti dalla normativa in materia di contrattualistica e sicurezza sul lavoro. Precisiamo di aver consegnato ai tecnici responsabili della ASL di Varese la documentazione a supporto e comprova del proprio operato. Aspem si stupisce e rammarica della modalità con la quale la Cgil di Varese ha commentato l’accaduto sulla base di accuse alla società destituite di ogni fondamento; inoltre, Aspem è certa che dette affermazioni troveranno una smentita nella corretta analisi e verifica dei fatti. Rammaricandosi per l’accaduto, la società augura anzitutto una pronta guarigione all’operaio coinvolto nell’incidente».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.