Calò:”Ecco i numeri dell’immobilismo del centro destra”

Dopo il consiglio comunale sommese il Pd Francesco Calò tira le somme di quella che giudica «una giunta che non sta facendo niente di quello che ha promesso»

I numeri «inchiodano la Giunta Colombo alla propria immobilità». Dopo il consiglio comunale sommese il Pd Francesco Calò tira le somme di quella che giudica «una giunta di centro destra che non sta facendo niente di quello che ha promesso».
Ad avvalorare la sua tesi Calò ha raccolto dati e cifre uscite dalla seduta consigliare, partendo dalla difficoltà di far quadrare il bilancio grazie a «mancati oneri di urbanizzazione per 1 milione di euro che difficilmente verranno incassati da qui a fine anno» e una situazione che già oggi «farebbe sforare a Somma il patto di stabilità per 96mila euro».
Calò però si concentra sul programma presentato dalla giunta Colombo e fa un paragone fra quanto promesso e quanto realizzato, ad oggi.
«Gli investimenti del comune erano previsti in quasi 4 milioni di euro, allo stato dei fatti ne sono stati investiti solo 22mila» spiega Calò: per la sicurezza «ne erano previsti 340mila e ne sono stati investiti zero; per la mobilità su 95mila previsti, investiti zero; per la tutela del territorio previsti 772mila, investiti zero; per la pianificazione territoriale zero su 60mila; per lo sviluppo commerciale e turistico zero su 277mila; per scuola, cultura, sport, servizi sociali 17mila su 2 milioni previsti e, infine, 4 mila euro su 215mila previsti per le risorse comunali».
Da politico Calò trae dai numeri delle osservazioni politiche, «la politica Verde Lega consiste nell’utilizzare gli oneri di urbanizzazione per finanziare la spesa corrente ovvero cementifico la mia terra nativa per far funzionare il comune – spiega il portavoce del Partito Democratico che aggiunge -. La politica azzurra PDL ovvero gli imprenditori prestati alla politica non sono in grado di fare investimenti per il comune. Riassumo con una frase del segretario politico del PDL “Questa giunta non sta facendo niente” e i risultati si vedono. Aggiungo però un piccolo particolare: contenere le spese è controllare giornalmente lo stato del Patto di Stabilità diventa un obbligo. Come un obbligo era aspettare tre mesi per l’assunzione di un vigile risparmiando 7.000,00 euro visto che l’assessore garantisce di controllare anche le 100,00 di spesa».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.