Canton commissaria Induno e attacca Terra Insubre

La segreteria provinciale ha inviato una circolare a tutte le sezioni con la delibera del consiglio federale che sancisce l’incompatibilità tra la tessera della Lega e quella dell'associazione neoceltica

Primi effetti della guerra interna alla Lega Nord che ha portato alla proclamazione di Maurilio Canton, senza voto, ma con una forte contestazione della base, con tanto di striscione all’esterno della sede provinciale. Ieri si è dimesso, per protesta, Alberto Minazzi, segretario della sezione di Induno olona, la sede in cui tra l’altro è ancora iscritto il sindaco di Varese Attilio Fontana. La sezione è stata commissariata dalla segreteria provinciale e al posto di Minazzi è stata nominata Arianna Miotti, una militante della stessa corrente del segretario provinciale. L’episodio è stato sottolineato da alcuni “ribelli” come un segno incoerente rispetto alla dichiarazioni collaborative dello stesso Canton (nella foto), ma è ancora presto per trarre conclusioni sul suo operato. Da via Bellerio è rimbalzata invece un’altra notizia e cioè che la stessa segreteria provinciale ha inviato ieri una circolare a tutte le sezioni con la delibera del consiglio federale che sancisce l’incompatibilità tra la tessera della Lega e quella di Terra Insubre. L’associazione studia le tradizioni celtiche ed era stata al centro di un duro attacco da parte di Umberto Bossi lo scorso anno (era gradita alla vecchia segreteria provinciale vicina a Roberto Maroni). Il fondatore di Terra Insubre Andrea Mascetti è in contrasto da anni con il capogruppo alla camera Marco Reguzzoni, estimatore di Canton. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.