Cimberio: tifosi e società uniti per la protezione civile

Nelle prossime due partite in casa sarà possibile donare somme per la sede varesina incendiata lo scorso agosto. A raccogliere i soldi, con la Prociv, si muoverà anche Pallacanestro Varese

Anche la Cimberio, e i suoi tifosi, scendono in campo per ricostruire la sede della Protezione Civile di Varese, danneggiata da un incendio doloso lo scorso agosto. Nelle prossime due partite in casa – la prima è questa domenica con la Novipiù Casale, la seconda è il 6 novembre contro la Pepsi Caserta – chi parteciperà alle partite potrà lasciare qualche somma, piccola o grande, in uno dei sei ingressi del PalaWhirlpool, grazie ai punti di raccolta che verranno gestiti da Protezione civile e Pallacanestro Varese. 

«Quando ci è stata fatta questa proposta abbiamo risposto subito positivamente – ha spiegato Francesco Vescovi, presidente di Pallacanestro Varese – Per noi è un segnale importante, che vuole testimoniare che vogliamo badare al territorio, indipendentemente da quello che si riuscirà a raccogliere. Un modo per contribuire, insieme ai nostri tifosi, a mettere una pezza ai danni subiti dall protezione civile varesina».

Un’altra iniziativa che aiuta quella sede a ritornare alla normalità: «Una normalità a cui pian piano arriveremo» assicura l’assessore Stefano Clerici. «Tra i piccoli-grandi passi fatti tra le difficoltà della burocrazia, questa settimana per esempio possiamo segnalare che è cominciato lo sgombero dei locali, cosicchè fra poco potremo rimettere in sede i nuovi mezzi che la protezione civile nazionale ci ha fornito. Ed è stato possibile inoltre reimmatricolare i veicoli, il che permetterà loro di ritornare operativi da settimana prossima».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.