Commissione territorio: parere favorevole al Documento strategico 2012

Le osservazioni al documento su territorio, mobilità, infrastrutture, casa e trasporti

La Commissione Territorio ha dato il suo parere, favorevole a maggioranza, al DSA 2012, il documento strategico che aggiorna il Piano Regionale di Sviluppo, con le linee strategiche del governo regionale.
“Nel settore del territorio, dei trasporti, delle infrastrutture e della casa – ha osservato Mauro Parolini (PdL) relatore del Documento in Commissione – è apprezzabile la previsione del coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati interessati e l’approccio in termini di sussidiarietà alle problematiche. Altra caratteristica positiva di questo piano è l’approccio integrato ai problemi sul tappeto”.
Su proposta del relatore, la Commissione ha espresso alcune osservazioni, che sono state così sintetizzate:
“Si suggerisce sia alla Commissione Bilancio che alla Giunta regionale di sviluppare ulteriormente il tema del coinvolgimento dei soggetti pubblici e privati di tutta la Regione nello sviluppo dei temi e delle iniziative relative ad EXPO 2015.
Allo stesso modo, sul tema della casa, si apprezza il coinvolgimento di nuovi soggetti, in particolare per la creazione di un mix sociale più equilibrato e per la costituzione del fondo immobiliare regionale per l’housing sociale.
Per quanto riguarda il territorio, si prende atto dello stato avanzato di completamento del quadro di programmazione previsto dalla legge 12/2005 e si sollecita un’ulteriore semplificazione normativa nel settore urbanistico.
Si condivide l’individuazione di una via lombarda all’uso del suolo, che ne permetta un utilizzo equilibrato” (il tema del consumo di suolo è stato fortemente sottolineato dai consiglieri Pd Francesco Prina e Agostino Alloni).
Per la tutela del territorio, la Commissione invita la Giunta regionale a rimodulare i criteri di compartecipazione dei Comuni agli interventi finanziati dalla Regione, tenendo conto delle effettive possibilità dei Comuni stessi.
Per quanto riguarda la mobilità, si apprezza l’approccio integrato contenuto nel progetto di legge di riforma del trasporto pubblico locale, in discussione in queste settimane, e si sollecita una funzione di stimolo e di controllo anche su soggetti che non dipendono dalla Regione, quale ad esempio Trenitalia.
Quanto agli aeroporti, si sollecitano azioni per lo sviluppo dell’aeroporto di Montichiari, sia per il cargo che per i passeggeri, tenendo conto dell’approvazione definitiva del relativo piano d’area entro la fine del 2011.
Su proposta di Stefano Tosi (Pd), la Commissione ha anche sottolineato la necessità di una piano per la mobilità delle merci e della logistica.

Il relatore ha poi proposto che “nella verifica della sostenibilità economica dei progetti autostradali si tenga conto, come nel caso dell’autostrada Cremona/Mantova, dei vincoli concessori e contrattuali già assunti e che infine, per quanto riguarda i sistemi a fune della Valcamonica, si preveda un insieme di interventi per lo sviluppo economico e turistico complessivo di tutti gli impianti della valle.”
Agostino Alloni, motivando il voto contrario del Pd, ha affermato che “un documento strategico dovrebbe indicare non obiettivi, ma strategie concrete, ancorate ad azioni precise. Va poi considerato- ha concluso l’esponente dell’opposizione- che il Bilancio che esamineremo a fine anno dirà che c’è purtroppo un grande solco fra questi programmi e la loro concreta realizzazione”.
Il documento sarà discusso in Consiglio prevedibilmente nella seduta dell’8 novembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.