Corti lotta da solo, Carrozza e Zecchin non pervenuti

Poco anche da capitan Neto mai veramente in partita

BRESSAN 6 – Sul primo gol della Reggina forse si aspetta un cross al centro, ma la traiettoria di Ragusa è comunque precisa e non gli dà scampo. Incolpevole sulla rete dal dischetto di Missiroli e sulla magia di Colombo.
CACCIATORE 5,5 – In fase offensiva si vede solo al 48′ della ripresa quando serve il cross a De Luca per il definitivo 3-2. Schiacciato al pari dei compagni dalla pressione della Reggina, sull’1-0 si perde Ragusa che lo taglia fuori e vola a insaccare.

TROEST 6 – Partita onesta al centro della difesa con buona presenza e tanto fisico contro le punte amaranto. Sul gol dell’1-0 dovrebbe staccarsi per chiudere Ragusa ma resta fermo al centro ad attendere un cross che non arriverà.
FIGLIOMENI 6 – Il voto si abbassa a causa dell’ingenuità nel finale di partita che gli costa un rosso inutile: per fortuna Camisa rientrerà dopo la squalifica altrimenti l’espulsione sarebbe stata ancor più pesante. Bravo a crederci in occasione del gol in cui ci mette un ginocchio che gli vale il primo gol biancorosso nella sua città natale.

GRILLO 5 – Giornata da dimenticare per il terzino biancorosso che commette il fallo da rigore del 2-0 e quasi se ne fa fischiare un altro strattonando Colombo che resta invece in piedi e realizza un eurogol. Il suo unico sussulto è il gran tiro al 4′ della ripresa con cui cerca di farsi perdonare, ma Marino si supera.
ZECCHIN 5 – Prova negativa dello Zecco, mai in partita alla pari di Carrozza sulla fascia opposta. Anche Maran se ne accorge e lo sostituisce nei minuti iniziali della ripresa. (Nadarevic 6 – Il Varese si scuote più o meno in coincidenza del suo ingresso; dopo l’assist dalla bandierina per Figliomeni però cala e non incide più sul match).

CORTI 6,5 – Il mastino è il migliore in campo dei biancorossi. Lotta come al solito ma è il solo a farlo e il folto centrocampo della Reggina riesce ad avere la meglio.
KURTIC 5.5 – Nel primo tempo è poco utile: non fa la legna con Corti, non può impostare perché la palla è sempre degli amaranto. Qualcosa in più nel secondo tempo, quando cerca di far girar palla, ma non basta.

CARROZZA 5
– Vale quanto detto per Zecchin: oggi invisibile, Maran è costretto a cambiare anche lui.

(De Luca 6 – Ci mette la solita buona volontà e ci crede fino all’ultimo, quando insacca il suo secondo gol stagionale).

NETO PEREIRA 5,5 – il capitano biancorosso, non al meglio, tocca si e no due palloni: nel primo tempo è bravo a liberarsi per crossare a favore di Cellini, anticipato, nella seconda in chiusura di partita il suo sinistro potrebbe innescare un disperato forcing finale ma è centrale e viene respinto con i piedi da Marino.

CELLINI 5,5 – Nel primo tempo in campo c’è solo la Reggina e quindi per lui non c’è nemmeno un pallone giocabile. Lascia il campo all’8′ della ripresa.

(Martinetti 5,5 – nessuna palla buona neanche per lui, la tocca solo, di sponda, nell’azione da cui scaturisce l’angolo del 2-1 di Figliomeni).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.