Dal Parco del Lura nuove biciclette per i dipendenti comunali

Le biciclette del Consorzio Parco del Lura sono a disposizione dei dipendenti comunali in comodato d’uso gratuito

Le biciclette del Consorzio Parco del Lura sono a disposizione dei dipendenti comunali in comodato d’uso gratuito. L’assegnazione verrà effettuata entro venerdì 18 novembre 2011 ed è aperta a tutti i dipendenti dei Comuni consorziati. Biciclette ai dipendenti comunali: si replica.
Dopo il successo ottenuto dall’iniziativa svoltasi lo scorso anno, che ha visto l’assegnazione di 100 biciclette ad altrettanti dipendenti comunali, il Consorzio Parco del Lura rinnova l’invito a un utilizzo concreto e intelligente della mobilità alternativa all’auto, attraverso l’assegnazione di una decina di bici che saranno offerte in comodato d’uso gratuito, entro il 18 novembre 2011, ai dipendenti dei Comuni Consorziati.

L’iniziativa si accompagna a molteplici attività sviluppate dal Consorzio Parco del Lura volte all’incentivazione della mobilità ciclistica – tra le quali ricordiamo la progettazione e manutenzione delle piste ciclabili, l’educazione stradale nelle scuole e l’organizzazione di manifestazioni dedicate alle due ruote – e si inserisce in un contesto territoriale di sensibilizzazione alla mobilità alternativa portata avanti anche da molti Comuni. L’assegnazione delle biciclette segue, inoltre, un chiaro gradimento espresso attraverso un apposito questionario compilato dai dipendenti pubblici che già da dieci mesi utilizzano le biciclette messe a disposizione del Parco. Il questionario ha evidenziato un generale apprezzamento dell’iniziativa e, pur registrando qualche inevitabile piccolo guaio meccanico, ha sottolineato un largo utilizzo delle biciclette, non solo per il tragitto casa-lavoro, ma anche per il tempo libero e nei giorni festivi.

In particolare, una specifica domanda posta nel questionario ha evidenziato una frequente evoluzione delle abitudini di mobilità proprio grazie alla bicicletta del Parco. Illuminanti le parole di alcuni dipendenti dei Comuni che fanno parte del Consorzio, a Cadorago hanno affermato: “per il tragitto casa-lavoro ho quasi abbandonato l’utilizzo dell’auto, della quale faccio uso solo in caso di maltempo”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche Lomazzo: “da molti anni non utilizzavo più la bicicletta e avevo perso l’abitudine. Ora mi viene spontaneo pensare alla bici e di conseguenza utilizzarla”. Interessante il coinvolgimento per altri membri della famiglia: “sono stata incentivata a usare la bicicletta per andare al lavoro e ho coinvolto anche mio figlio che la utilizza per andare a scuola”. Lapidarie, ma pienamente centrate sulle intenzioni del Consorzio Parco del Lura, le affermazioni che arrivano da Cassina Rizzardi: “guadagno in salute, risparmio e soprattutto non inquino” e da Saronno, dove si è scoperto che “andare in bicicletta oltre che essere bello è anche più comodo e, nelle ore di punta, più veloce”. Uno sprone per future iniziative un suggerimento che arriva da una dipendente del Comune di Caronno Pertusella che attende “speranzosa che in un futuro prossimo venga realizzata una vera pista ciclabile che dalla zona sud di Saronno permetta di raggiungere in sicurezza il comune di Caronno Pertusella. Questo mi consentirebbe di utilizzare la bicicletta più spesso per raggiungere il posto di lavoro”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.