Dalla Valcuvia a Busto, i gommisti: “Siamo pronti”

Temperature giù, e rischio frenate anche senza neve: il caldo se n’è andato e si pensa a come affrontare l’inverno. Ecco a che punto sono i rivenditori di pneumatici: prezzi, tempi e disponibilità

gommista«Il boom ci sarà a fine mese, ne sono sicuro. Ma noi siamo pronti». Massimo Maran (nella foto, mentre mostra l’ordinanza dell’anno scorso), che con i suoi famigliari gestisce una stazione di servizio di Cuveglio non ha dubbi: la gente aspetta all’ultimo e poi si precipita a mettere le gomme da neve: o perché nevica, o perché ha paura dell’ordinanza.
Ma già si parla di neve? Si, già la neve: le previsioni del Centro geofisico parlano di possibili fiocchi a 1500 metri già per la giornata di oggi, mercoledì 19 ottobre.
Un’ipotesi impossibile, solo qualche giorno fa. Se riavvolgiamo il nastro a giovedì scorso, per esempio lo stesso Massimo strabuzzò gli occhi quando un cliente gli chiese di montare le gomme da neve: in Valcuvia, alle 11.30, c’erano infatti 28 gradi.
«Montare le gomme termiche con questo caldo non va bene, ho avvertito il cliente ma le ha volute lo stesso – spiegò Massimo. Il magazzino nostro è pieno, e possiamo far fronte alle richieste. Certo il problema è che se poi tutti arrivano assieme, qualcuno dovrà aspettare». Ad oggi il panorama è lo stesso: «Qualche richiesta in più l’abbiamo avuta ma poca roba: siamo pronti».
Questo in Valcuvia, dove di neve, in questi anni, se n’è vista e parecchia, anche se è bene specificare che le invernali servono soprattutto in frenata quando la temperatura dell’asfalto si abbassa sotto i 7 gradi.gommista
E nella bassa, dove i fiocchi spaventano di meno? Angelo Martinelli ha una lunga tradizione nel settore alle spalle. In famiglia sono gommisti dal 1921 e lui di inverni ne ha visti tanti. Dal 1981 ha un’officina nei pressi delle due rotonde sulla Saronnese, sul confine tra Castellanza e Legnano. I primi clienti che hanno richiesto il montaggio delle gomme da neve stanno arrivando e lui, insieme ai suoi dipendenti, si è fatto trovare pronto: «Sono ancora pochi ma ci aspettiamo il boom a breve (l’ordinanza entra in vigore il 15 novembre, ndr) – ci dice – quest’anno ci sarà un lieve ritocco verso l’alto dei prezzi, quantificabile attorno al 3-4%». Ci assicura che il cambio di un treno di gomme viene eseguito in mezz’ora, ma dipende da quanti clienti ci sono. Quanto costa mettere un set di gomme invernali per un’utilitaria? «Attorno ai 250 euro con la manodopera compresa».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.