Dopo i tagli al comune amministratori e cittadini tagliano l’erba

Mancano i soldi per l'appalto per il verde pubblico. L’amministrazione ha organizzato una giornata simbolica dove la cittadinanza è inviata a partecipare alla pulizia del paese

Tagli e crisi economica chiudono i rubinetti dei finanziamenti comunali e così gli amministratori sono costretti a fare di necessità virtù. Avevamo già scritto di come sindaci e assessori del Varesotto lavorano in prima persone per garantire alcuni piccoli servizi che le casse comunali hanno costretto a tagliare. A Cremenaga sindaco e assessori anni fa si erano addirittura costruiti un pezzo di comune e ogni anno spazzano la neve dalle strade. A Cazzago Brabbia il sabato è giorno di pulizie, ma non per gli operatori ecologici. Ci sono solo il sindaco, l’assessore ai servizi sociali, alcuni consiglieri comunali e qualche volontario. Si danno appuntamento davanti al municipio e, ramazza alla mano, si mettono all’opera.
Domenica 9 ottobre succederà ad Albizzate, ma con un significato in più e un coinvolgimento maggiore.
Lo ha annunciato l’assessore all’Ambiente Alessia Mazzucchelli durante l’assemblea pubblica che si è tenuta venerdì 30 settembre in sala polivalente.
Il ragionamento parte, ça va sans dire, dalle ristrettezze in cui versano le casse comunali. Il capitolo di bilancio in dote all’assessorato all’Ambiente può far conto per il 2011, come accadeva in passato, su una cifra che probabilmente non basterebbe nemmeno per la cura del giardino di casa: 250 euro. E l’appalto per la cura del verde pubblico, il taglio dell’erba ai bordi delle strade e servizi annessi e connessi non è stato rinnovato. Missione impossibile, mancano i soldi.
La giunta Sommaruga ha deciso così di far valere un principio annunciato fin dalla campagna elettorale con uno slogan di kennedyana memoria “non chiedete che cosa il vostro paese può fare per voi, ma cosa voi potete fare per il vostro paese”.
Durante l’assemblea è arrivato l’invito alla popolazione, «Albizzate ha bisogno di voi, ogni giorno. Ognuno deve capire l’importanza di prendersi cura della cosa pubblica, che può significare anche il pezzo di erba fuori dalle nostre case, oppure il bosco in cui ci piace passeggiare o il prato dove fare il pic-nic» ha spiegato l’assessore.
Per questo l’amministrazione ha organizzato una giornata simbolica dove la cittadinanza è inviata a partecipare alla pulizia del paese. Si chiama “Puliamo Albizzate” e si svolgerà domenica 9 ottobre. La partecipazione è del tutto volontaria e priva di qualsiasi copertura assicurativa; l’appuntamento è alle 8 di mattina nelle piazze di Albizzate e Valdarno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.