Eccellenze varesine al congresso di nazionale di microbiologia

La squadra del professor Toniolo ha presentato i risultati ottenuti nelle ricerche sul diabete giovanile e sulle cause della sindrome Post Polio

congresso sim rimini“Essere qui per esporre i risultati ottenuti dalle nostre ricerche è per noi molto importante” ci racconta il Prof. Toniolo, “il congresso nazionale è l’unico momento per poter condividere con colleghi provenienti da tutta Italia l’oggetto e i risultati ottenuti dalle nostre ricerche” aggiunge.

Sono infatti ormai sette anni che il Prof. Toniolo, affiancato da Andreina Baj e da un anno dalla giovanissima Martina Colombo (classe 1985), esegue ricerche su due importanti argomenti quali il diabete giovanile e la sindrome Post Polio. “Grazie ad un’approfondita indagine eseguita su tutto il territorio varesino e grazie ad un finanziamento della Regione Lombardia, siamo stati in grado di raggiungere importanti risultati in entrambe le ricerche”.

Il congresso Nazionale è per la Dott.ssa Andreina Baj, ricercatrice dell’Università dell’ Insubria da sei anni, un’importante oportunità per ottenere visibilità in una realtà dove gerarchie e mezzi troppo spesso limitati impongono ritmi di lavoro serrati e poco tempo per la divulgazione “La mia più grande speranza”, ci racconta la Dott.ssa Baj “ e’ di poter continuare instaurando collaborazioni anche a livello internazionale quello che da oltre dieci anni faccio con tanta passione ”. Laureatasi in Medicina nel 1997 specializzata in Microbiologia e Virologia la Dott.ssa Baj ha infatti ottenuto il dottorato in Medicina interna e Terapia medica e la qualifica di ricercatrice nel 2005, seguendo da allora nello staff del Prof Toniolo l’intero sviluppo della ricerca.
“E’ il primo anno che la SIM (Società Italiana di Microbiologia) struttura il congresso in modo tale da dare grande spazio ai giovani ricercatori per relazionare i risultati dei loro studi” .
“Viviamo una realtà privilegiata, abbiamo i fondi necessari per lavorare, e speriamo di poter mettere a frutto l’impegno che ogni giorno mettiamo nel nostro lavoro”.

Diverso, ma altrettanto ricco di entusiasmo, l’approccio della Dott.ssa Colombo che a soli 25 anni ci racconta questo suo esordio nel mondo dei Congressi :” Per me è davvero un onore ritrovarmi cosi’ giovane a relazionare del mio lavoro ad un congresso nazionale. Per questo devo sicuramente ringraziare il Prof. Toniolo e Andreina, che giorno dopo giorno mi guida in questa mia esperienza”.
Chiediamo a Martina (il “lei” ci viene davvero difficile vista la giovane età) quali siano le sue aspirazioni:” Vorrei diventare ricercatrice, la strada è molto lunga, prima c’è da guadagnarsi un dottorato e da superare il concorso, ma le opportunità e l’entusiasmo sono sicura non mancheranno”. La Dott.ssa Colombo è infatti fresca di laurea in Biologia e i brillanti risultati ottenuti durante il periodo da universitaria e il progetto di ricerca seguito in Belgio per la sua tesi, le hanno permesso di ottenere questa importante borsa di studio di due anni presso il laboratorio di Microbiologia dell’ospedale di Circolo di Varese e dell’Università dell’Insubria.

Per concludere chiediamo alla Dott.ssa Baj, quali siano stati i risultati ottenuti in questi anni di ricerca “Lo studio sugli enterovirus , ha permesso di evidenziare come virus ampiamente presenti nella popolazione e solitamente origine di infezioni acute potrebbero invece causare infezioni croniche ed essere alla base di due patologie molto importanti quali il diabete infantile e la sindrome post polio.
Questo tipo di approccio, se dovessimo stabilire chiaramente che esiste una correlazione tra infezione da enterovirus e sviluppo delle due patologie, aprirebbe per il futuro un approccio di tipo diagnostico preventivo”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.