Falce e zappetta, i guerriglieri del verde si organizzano

Anche a Busto si sta organizzando, tramite Facebook, un gruppo di cittadini-giardinieri che parteciperà all'attacco sincronizzato del novembre per abbellire le aiuole più tristi e malandate della città

Si muovono nella notte con i cappucci in testa e le sciarpe, più che per nascondere il volto per il freddo. Sono i nuovi guerriglieri della notte armati di zappa e sementi, fiorellini e pianticelle pronte per essere piantate nelle aiuole più tristi della città. Sono gli aderenti al gruppo che si sta organizzando per il "guerrilla gardening" del 4 novembre prossimo, un evento nazionale che vedrà aggredire e trasformare tristi aiuole pubbliche abbandonate a se stesse da parte di gruppi con nomi da azione quali Badili Badola, Gelsomino Group Guerrilla Gardening, Terra di Nettuno, Giardinieri Sovversivi Romani ed altri guerriglieri del verde. Ora anche Busto Arsizio, città in cui il verde pubblico non ha mai ricevuto molte cure, si sta organizzando con un appuntamento su Facebook al quale già una decina di persone hanno dato la disponibilità. L’appuntamento per trovarsi tutti prima dell’attacco sincronizzato del 4 novembre è per il 29 ottobre al Museo del tessile dove i guerriglieri con la zappetta si ritroveranno per decidere quali saranno i luoghi da risanare che, scommettiamo, non mancheranno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.