Ferrovie Nord, la soluzione è vicina

Completato lo studio di fattibilità della LIUC, in settimana incontro a Busto Arsizio per discutere dei parcheggi. Intanto in Consiglio si parla delle variazioni al bilancio e dell'area Madonnina

Variazioni al bilancio, zona Madonnina, Ferrovie Nord: è stata una seduta interlocutoria quella del Consiglio comunale di Castellanza di venerdì 30 ottobre, ma tutti i temi "caldi" della politica cittadina sono stati toccati. E proprio in chiusura è arrivato il momento forse più interessante, il punto sulla situazione delle Ferrovie Nord, richiesto da un’interrogazione del consigliere d’opposizione Giandomenico Bettoni. Il sindaco Fabrizio Farisoglio ha tracciato un quadro tutto sommato incoraggiante, chiamando però in causa direttamente i "cugini" di Busto Arsizio: "Innanzitutto – ha spiegato il primo cittadino – abbiamo definito una serie di incontri con per dirimere la questione dei parcheggi e quella della sicurezza all’interno della nuova stazione. Purtroppo il Comune di Busto a volte è un po’ sfuggente e tutte le riunioni finora sono saltate: in settimana, però, dovremmo riuscire a sciogliere il nodo. Di certo non vogliamo parcheggi a pagamento, anche perché il prezzo che pagano i nostri cittadini in termini di spostamenti è già elevato".

Diversa la questione per quanto riguarda i trasporti pubblici: "Abbiamo ricevuto due giorni fa lo studio di fattibilità completato dalla LIUC – ha detto Farisoglio – e con questo documento ci presenteremo in Regione. Naturalmente, a un semplice collegamento città-stazione preferiremmo un servizio integrato con tutte le linee urbane e i mezzi di trasporto, che sarà la nostra proposta prioritaria. Fino al termine del 2011, comunque, l’attuale collegamento resterà attivo". Infine i sedìmi: le proprietà delle Ferrovie Nord sono pronte per essere cedute in concessione per 90 anni al Comune ma, spiega il sindaco, "prima vogliamo assicurarci che sia chiaro a chi spetta la manutenzione, anche perché si tratta di parecchi chilometri di linee ferroviarie. Su questo punto, quindi, ci riserviamo di effettuare ulteriori verifiche".

In precedenza, il Consiglio aveva approvato alcune variazioni al bilancio, quasi tutte di minore entità: la principale novità sono le entrate provenienti dal Fondo di riequilibrio (circa 2 milioni di euro). Calcolando queste ultime cifre, il Comune ha perso circa 650mila euro in trasferimenti statali rispetto al 2010. Nella seduta di venerdì sera si è poi discusso a lungo di opere pubbliche (ne parliamo a parte), mentre una mozione del gruppo Pro-Muovere Castellanza, poi ritirata, ha sollevato il dibattito sulle case popolari ormai prossime al completamento nell’area Madonnina. Matteo Mazzucco, promotore dell’iniziativa, sottolineava "il fortissimo impatto ambientale e paesaggistico di un intervento attuato senza trasparenza e senza consultare i cittadini, in mancanza di volontà di valutare soluzioni alternative", proponendo tra l’altro l’istituzione di un’area verde di almeno 50 metri negli spazi tra via Madonnina e via San Camillo. Dura la risposta della maggioranza con l’assessore Maurizio Frigoli, che ha innanzitutto smentito lo spostamento del campo di calcio di via Bellini: "Si tratta di voci assolutamente prive di fondamento. Non è vero che non c’è stata trasparenza e neppure che si potessero utilizzare quei fondi in altre aree. Si è trattato di una scelta tutt’altro che superficiale, anzi sofferta e lacerante, ma la rivendico perché è servita a introdurre nuovi alloggi popolari senza esborsi. Infine, l’intervento richiesto dal consigliere è impossibile, richiederebbe una variante al PGT". E le vecchie case popolari di via San Giulio? "Ristrutturarle sarebbe stato costosissimo e impraticabile – dice il vicesindaco Luca Galli – verranno presto demolite".

Infine il Consiglio ha approvato una mozione del gruppo Impegno per la Città per l’istituzione di una commissione medica locale per l’accertamento dell’idoneità alla guida e il rilascio di patenti speciali (attualmente presente solo a Varese): l’iniziativa sarà discussa nelle prossime settimane con l’ASL.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.