Fotovoltaico: in provincia impianti triplicati in poco più di un anno

Attualmente sui tetti di case e imprese della provincia se ne contano più di 3.600. Il dato emerso durante un workshop organizzato nella sede di Gallarate dell’Unione Industriali dal Gruppo Giovani Imprenditori

 Il sole splende sempre di più a Varese. Non è questione di meteorologia, ma energetica. Si è parlato di fotovoltaico nella sede di Gallarate dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese. “Fotovoltaico: il quarto conto energia”: questo il titolo dell’incontro che ha rappresentato il secondo appuntamento della rassegna di workshop “Energia: parliamone”, organizzata dal Gruppo Giovani Imprenditori, dalla società di trading energetico Espansione Srl e dal Consorzio di acquisto Energi.Va, in collaborazione con UBI-Banca Popolare di Bergamo. Obiettivo: fornire alle imprese consigli pratici, immediatamente spendibili nell’organizzazione aziendale per aumentare l’efficienza energetica dei siti produttivi.
Una sorta di guida agli investimenti migliori, tra cui quello nell’energia solare. «Il fotovoltaico – ha spiegato nel suo intervento introduttivo il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori, Roberto Caironi – rappresenta ormai una scelta da prendere quanto meno in considerazione per le sue potenzialità, quelle in grado di svincolare le nostre aziende dall’altalena dei costi dell’energia sui mercati. Il sole è una fonte, per dirla in parole povere, non soggetta a speculazioni. Ed è anche solo per questo un’opportunità, vista la turbolenza che vivono in questo periodo i mercati. Un investimento dunque da vagliare, anche se non è di per se stesso ineludibile».

C’è però un dato: la crescita esponenziale della presenza degli impianti sui tetti delle case e delle aziende italiane, favorita dalla forte politica di incentivi. Un aumento a cui Varese non fa eccezione. Anzi. In provincia, secondo i dati del Gestore dei Servizi Energetici-GSE spa, esistono 3.623 impianti per una potenza totale pari a poco più di 63.500 kW. Solo un anno e mezzo fa, a marzo del 2010, se ne contavano 890 per un totale di 8.600 kW. Balzi in avanti che pochi altri settori possono vantare e in linea con quelli che si registrano a livello nazionale, dove tra il 2009 e il 2010 si è assistito ad una crescita di impianti ed energia prodotta intorno al 200%. In questo scenario la Lombardia spicca come una delle regioni dove il solare è più presente: prima per numero di impianti e seconda per potenza, dietro alla sola Puglia. E in questo scenario lombardo ad alto tasso fotovoltaico, Varese emerge come una delle province più fedeli alla scelta solare. Nella classifica per numero di impianti, infatti, si piazza al quarto posto dietro al podio composto da Brescia (9.999 impianti), Bergamo (6.293), Milano (5.002).
«Un’impresa – ha precisato Caironi – non deve investire oggi nel fotovoltaico perché va di moda, perché lo fanno tutti. Non è nemmeno un dogma che dotare la propria azienda di impianti di produzione a energia solare sia vantaggioso economicamente. Ogni stabilimento è una realtà a sé, dobbiamo fare bene i conti. Ognuno per quanto ci compete».

È a questo che hanno puntato gli interventi degli esperti di Espansione Srl. Una realtà partecipata dall’Unione Industriali varesina, Confindustria Lecco, Confindustria Como, Confindustria Alto Milanese, Energy Advisors che, oltre alla fornitura di energia elettrica alle imprese clienti, offre servizi di supporto nella valutazione ed implementazione degli investimenti nel settore energetico. Come dire: per loro l’efficienza energetica è pane quotidiano. Un’esperienza servita durante l’incontro per fornire informazioni sul Quarto Conto energia che regola l’attuale politica di incentivi al fotovoltaico, sui soggetti istituzionali coinvolti, sugli adempimenti amministrativi e tecnici necessari, sulle valutazioni economiche da fare prima di scegliere se investire o no in questo tipo di fonte energetica. Prendendo anche spunto dall’esperienza di chi questa opzione l’ha già attuata, come la Plastpack Srl di Gallarate, case history aziendale illustrata dall’imprenditore Daniele Braghini, aderente al Gruppo Giovani Imprenditori. A Felice Castiglioni della Banca Popolare di Bergamo, invece, è andato il compito di presentare quelli che possono essere gli strumenti finanziari in grado di sostenere un investimento in impianti fotovoltaici.
 
PROVINCIA
Numero Impianti a marzo 2010
Potenza (kW) a marzo 2010
Numero Impianti a settembre 2011
Potenza (kW) a settembre 2011
BRESCIA
2705
27160
9999
220423
BERGAMO
1607
18760
6293
147880
MILANO
1442
19201
5002
146349
VARESE
890
8608
3623
63566
CREMONA
770
9544
3064
137785
MONZA E DELLA BRIANZA
590
7176
2057
42341
MANTOVA
588
6130
2798
103415
COMO
526
4278
2122
37459
PAVIA
474
9856
1829
94095
LECCO
419
2412
1397
19143
SONDRIO
390
2929
1811
21822
LODI
290
4989
1298
73785
TOTALE LOMBARDIA
10691
121041
41293
1108064
Fonte Gestore dei Servizi Energetici-GSE Spa
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.