“Gli edifici dell’Asl saranno sistemati”

La risposta del direttore generale Pierluigi Zeli dopo le critiche di un consigliere comunale che aveva dichiarato di vergognarsi per lo stato in cui si trovano gli stabili dell'azienda

Lettera aperta del Direttore Generale dell’ASL di Varese, Pierluigi Zeli in risposta alla segnalazione del Consigliere comunale di Saronno Giorgio Pozzi, che aveva dichiarato"Mi vergogno per le condizioni in cui si trova l’Asl della città". 

Colgo l’occasione, che mi viene offerta dal Consigliere Giorgio Pozzi con il suo intervento sui quotidiani, per informare i Cittadini in merito a quanto è stato fatto e si sta facendo per migliorare la sede distrettuale di Saronno.
Concordo pienamente con il Consigliere sui disagi evidenziati e mi rammarico per questo con i Cittadini. Faccio presente che da tempo questa Direzione è impegnata a risolvere nel migliore dei modi le criticità che riguardano la sede di Saronno avendo effettuato negli anni numerosi incontri con le amministrazioni comunali, forte anche del sostegno offerto dal Dr Azzi, fin da quando ricopriva il ruolo di Assessore provinciale, con lo scopo di giungere ad una soluzione possibile.

Attualmente i servizi del Distretto socio sanitario e del Consultorio Familiare di Saronno sono dislocati in 3 sedi diverse: Via Manzoni n. 23 (Distretto socio sanitario: Direzione, igiene, scelta e revoca, medicina di base, segreteria); Via Fiume n. 12 (Distretto socio sanitario: Protesica Maggiore e Minore, Commissione Invalidi); Via Tommaseo n. 14 (Consultorio Familiare).
Ritengo opportuno evidenziare che il vecchio edificio di via Manzoni, attuale sede del Distretto socio sanitario, non è di proprietà di questa Azienda, ma è concesso in locazione onerosa dal Comune di Saronno e presenta condizioni edilizie ed impiantistiche non molto adeguate. Purtroppo, non è stato possibile intervenire su questo edificio, poiché non di proprietà dell’ASL e sottoposto a vincolo dalla Sopraintendenza.

Soltanto a fine maggio 2009 è stato possibile giungere ad una soluzione per la logistica delle sedi ASL, quando si è concluso con la Regione l’iter autorizzativo per la permuta di immobili fra l’ASL (una struttura di Tradate) e l’Azienda Ospedaliera (Saronno, via Fiume). In virtù di tale permuta, l’edificio di Saronno in via Fiume 12 è diventato di proprietà dell’ASL di Varese. Successivamente, nel 2010, col Comune di Saronno sono stati definiti ed approvati gli atti di Comodato d’uso per la regolamentazione e l’utilizzo reciproco delle aree esterne dell’immobile. Su richiesta dell’ASL di Varese, La Direzione Generale Sanità di Regione Lombardia, come sempre attenta alle richieste provenienti dal territorio, a novembre 2010, ha messo a disposizione un contributo finanziario pari a € 1.200.000,00 per i lavori di ristrutturazione. In seguito, Regione Lombardia, nel maggio 2011, ha autorizzato l’autofinanziamento in deroga della copertura del resto della spesa necessaria (circa € 900.000,00). E’ in fase di avvio il progetto che prevede la ristrutturazione edilizia e l’ampliamento, nonché la messa in sicurezza, l’adeguamento impiantistico e normativo dell’edificio di Via Fiume.

Tale intervento è finalizzato alla razionalizzazione funzionale e logistica delle sedi del Distretto socio-sanitario, del Consultorio Familiare e, probabilmente, del Servizio Veterinario di Saronno. E’ stata predisposta nei giorni scorsi ed inviata in data odierna al Sindaco di Saronno una nota di cui riporto il testo. “Con la presente sono lieto di comunicare che questa Azienda ha inserito nel proprio programma triennale degli investimenti 2012-14 l’intervento di ristrutturazione, ampliamento messa in sicurezza ed adeguamento funzionale ed impiantistico dell’edificio di proprietà aziendale di via Fiume 12. Tale intervento, finanziato in parte con un contributo della Regione Lombardia ed in parte mediante fondi propri di bilancio, autorizzati in deroga dalla Regione stessa, permetterà di attuare il programma ipotizzato da questa Azienda per la razionalizzazione funzionale e logistica delle sedi del Distretto socio sanitario, del Consultorio Familiare e probabilmente anche del Servizio Veterinario di Saronno. Sono certo che il Comune di Saronno, prendendo atto della importanza ed utilità dell’opera per i cittadini, non farà mancare la propria fattiva collaborazione, anche attraverso i propri uffici, per arrivare al più presto all’approvazione del progetto definitivo da parte di codesta spettabile Amministrazione.” I

nfine, per dovere di completezza e di informazione ai Cittadini, ritengo opportuno dichiarare quanto segue. Sin dall’inizio del proprio mandato (gennaio 2003), la Direzione Generale di questa Azienda ha proseguito e sviluppato ulteriormente il programma, già avviato negli anni precedenti, per la realizzazione di una serie di interventi di adeguamento edilizio, impiantistico e normativo delle principali sedi aziendali dislocate sull’intero territorio provinciale. Tutto ciò è stato possibile grazie a contributi finanziari concessi da Regione Lombardia ed impegnando anche risorse del proprio bilancio, per un totale di oltre € 15.000.000,00. Riassumo di seguito i principali interventi di costruzione, ristrutturazione e adeguamento normativo degli immobili aziendali eseguiti dal nel periodo 2003-2011:

Tradate, via Monte Nevoso- maggio 2004
Arcisate, via Campi Maggiori e via Matteotti marzo -2005
Tradate, via Gradisca- giugno 2003
Sesto Calende, via Montrucco -ottobre 2003
Varese, padiglione Tanzi via O.- febbraio 2003
Busto Arsizio, piazza Plebiscito -settembre 2003
Gazzada, via Roma- febbraio 2004
Varese, padiglione Biffi via O. Rossi -gennaio 2005.
Busto Arsizio, piazza – ottobre 2006
Busto Arsizio, via Dante -novembre 2005
Varese, padiglione Direzione via O. Rossi -aprile 2006
Varese, padiglione Golgi presso via O. Rossi- marzo 2007
Gallarate, via Leonardo da Vinci -luglio 2008
Cittiglio, piazza Marconi -settembre 2009
Tradate, via Montenevoso -maggio 2011

E’iniziato recentemente l’adeguamento edilizio, impiantistico e normativo del Distretto socio sanitario di Varese ed è prossimo quello della sede di Saronno. E’ per me motivo di soddisfazione personale poter concludere, nell’ambito del terzo mandato alla guida dell’ASL di Varese, un progetto avviato diversi anni fa e reso possibile anche grazie all’attenzione di Regione Lombardia.
Colgo l’occasione per porgere un cordiale saluto

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.