“Gli infortuni diminuiscono, ma si deve investire sulla prevenzione”

L'Unione Industriali della Provincia di Varese ha curato la realizzazione di un videocorso sul Testo Unico di sicurezza sul lavoro e sulla sua applicazione, ora a disposizione delle aziende

univa 2012 brugnoli gandini
univa 2012 brugnoli gandini

Un centinaio di corsi di formazione per imprenditori e lavoratori, ora anche un nuovo videocorso da diffondere nelle fabbriche e nei laboratori: è l’impegno dell’Unione Industriali di Varese per la prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Il lavoro – sempre innovativo, perché la materia è in costante trasformazione – sta dando risultati, ma non si ferma mai: «Anche venerdì scorso l’Inail ha confermato il trend positivo di diminuzione degli infortuni» dice il direttore di Univa Vittorio Gandini. «Ma gli infortuni, se visti in numero assoluto, sono sempre troppi, dobbiamo lavorare ancora, anche con nuovi strumenti».

Non bisogna dunque mai abbassare la guardia, ma investire anche in questo settore: il nuovo prodotto multimediale è stato presentato questa mattina a Gallarate dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese a Gallarate, insieme alla società di servizi alle imprese Spi – Servizi & Promozioni Industriali Srl e dall’agenzia per il lavoro Umana Spa, sponsor dell’iniziativa: si tratta di un Dvd realizzato per illustrare agli imprenditori e al personale aziendale i contenuti del Testo Unico di Sicurezza sul Lavoro, la più importante legge italiana in materia di prevenzione infortuni e igiene nei luoghi di lavoro. Se il testo di legge è articolato e complesso con oltre 300 articoli e relativi allegati, il videocorso – attraverso filmati, grafici e commenti in studio – lo rende alla portata di tutti, senza dimenticare alcuna parte (è diviso in “capitoli” da selezionare, i filmati durano complessivamente 240′).

La struttura scelta nella realizzazione del prodotto video – rivolto a imprenditori e dirigenti in primis, ma anche capi reparto e ogni altra figura che all’interno dei siti produttivi si occupi di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro – segue quella classica dei documentari divulgativi, sia nell’impostazione, sia nel linguaggio. Questo per rendere il più semplice possibile l’apprendimento e lo studio di una normativa già di per se stessa complessa e complicata. Un obiettivo perseguito anche attraverso l’utilizzo di immagini girate all’interno di alcune aziende del territorio che rappresentano un escamotage comunicativo in grado di aumentare la comprensione a livello pratico delle disposizioni del Testo Unico. «Il dvd – spiega il responsabile dell’Area Sicurezza sul Lavoro dell’Unione Industriali, Gabriele Zeppa – ha un’impostazione divisa in capitoli e sottocapitoli che permette di passare velocemente da un tema all’altro attraverso una consultazione anche per argomenti specifici, rendendo così lo strumento multimediale più fruibile e adattabile alle singole e varie esigenze delle imprese».  Il nuovo strumento sarà spedito gratuitamente a tutte le imprese associate all’Unione Industrialiche potranno consultarne i contenuti anche sul sito www.univa.va.it, utilizzando la propria password (accessibile dalla pagina sulla sicurezza sul lavoro). Per tutte le altre aziende, o soggetti interessati, il Dvd potrà essere acquistato rivolgendosi alla Spi Srl. «Siamo convinti – ha infatti concluso il direttore dell’Unione Industriali, Vittorio Gandini – che questo Dvd travalichi i semplici interessi territoriali e possa essere utilizzato come uno strumento di aggiornamento valido per qualsiasi impresa presente sul territorio nazionale».

«Ormai da anni la nostra struttura – spiega ancora il direttore dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, Vittorio Gandini – ha fatto della sicurezza nei luoghi di lavoro un’assoluta priorità attraverso un’azione che si basa sulla certezza che l’unico modo per ridurre ulteriormente gli incidenti all’interno delle imprese manifatturiere sia quella della prevenzione basata sulla formazione e l’informazione. Attività che deve essere costantemente aggiornata e portata avanti con strumenti sempre nuovi. È per questo che abbiamo ideato questo nuovo prodotto editoriale multimediale. Esso si inserisce all’interno di una fitta rete di iniziative che la nostra associazione porta avanti a beneficio delle imprese e dei loro lavoratori, sia singolarmente, sia in stretta collaborazione con i rappresentanti sindacali del territorio».  Lo testimonia l’intensa attività di formazione della società di servizi alle imprese dell’Unione Industriali, la Spi Srl, partner dell’iniziativa. Tra responsabili dei servizi di protezione all’interno delle aziende, Rappresentanti per la sicurezza dei lavoratori, addetti alla prevenzione incendi e primo soccorso sono stati organizzati nel solo 2010 183 corsi che hanno coinvolto 2.196 persone. Dal 1995 ad oggi l’Organismo paritetico Provinciale Sicurezza sul Lavoro (composto da esponenti dell’Unione Industriali, Cgil, Cisl e Uil) ha formato, tramite la Spi Srl, 2.128 Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.  La realizzazione del Dvd  è stata curata anche da Umana Spa: «Nel corso dei nostri tredici anni di attività – ha commentato la vicepresidente di Umana, Maria Raffaella Caprioglio – Umana ha svolto una costante opera di informazione e sensibilizzazione sul tema della sicurezza sul lavoro, richiamando l’attenzione dei nostri clienti sulle normative (che tutelano il lavoratore in somministrazione esattamente quanto il dipendente diretto) e coinvolgendo i responsabili della sicurezza e della sorveglianza sanitaria. In alcuni casi, abbiamo rifiutato di collaborare con aziende che non vivevano la nostra stessa attenzione». L’impegno per prevenire gli infortuni – oltre ad essere un imperativo etico – è anche un elemento economico importante: «Certo si tratta di un costo – ha ripetuto ancora una volta Gandini – ma che garantisce anche risultati positivi per la regolarità dell’attività di un’azienda».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.