Governo battuto, le opposizioni: “Berlusconi si dimetta”

Il voto era su un provvedimento fondamentale. Bossi non ha votato. Il deputato del Pd Daniele Marantelli osserva che sono mancati i voti degli scajoliani e dei responsabili

L’esecutivo è stato battuto oggi pomeriggio a Montecitorio sull’assestamento del bilancio 2010. L’articolo 1 del rendiconto è stato bocciato con 290 a favore e 290 contro. La maggioranza richiesta era di 291 "sì". Lo stop al governo ci viene racocntato in diretta dal deputato varesino Daniele Marantelli: «E’ stato bocciato l’articolo uno del rendiconto generale dello stato, un atto fondamentale perché senza quello non puoi fare assestamenti di bilancio, ed è bloccata la funzionalità amministrativa dello stato. Dovrebbero essere automatiche le dimissioni del presidente del consiglio. Hanno sospeso per un’ora i lavori di aula. Era presente Berlusconi, èd è andato via a terra. Non hanno votato Bossi e Tremonti. E’ evidente che noi oggi abbiamo assistito a un voto di sfiducia del parlamento al governo. Non stiamo parlando di un atto di indirizzo, ma di un rendiconto senza approvare il quale non puoi fare alcun assestamento di bilancio».

Marantelli commenta così quanto accaduto: «Ci davano rassicurazioni fumose nei giorni scorsi sulla supposta robustezza della maggioranza, ma oggi qui alla camera abbiamo avuto conferma di quello che andiamo dicendo da tempo. E’ vero che il governo non ha più la maggioranza del paese e da oggi non ce l’ha nemmeno in parlamento. Le tensioni presenti nel Pdl e nella Lega, sono figlie di una palese e constatata incapacità nel governo ad affrontare i problemi dell’Italia, che sono quelli della crescita, sviluppo, i giovani che non hanno lavoro e le imprese lasciate sole, in una sfida così dura, come quella che la più grande crisi economica del dopoguerra pone a loro, anche in lunghi sviluppati come il nostro».
Il deputato del Pd osserva che sono mancati di voti dello scajoliani e dei responsabili: «E’ finita 290 a 290. Nella votazione di tre quarti d’ora fa aveva vinto per 2 voti, 287 a 285, per cui sono andati a chiamare tutti. Anche i ministro, Bossi non c’era e nemmeno Tremonti, nemmeno Maroni, certo magari erano fuori per altri motivi ma sta di fatto che sono arrivati solo 290 voti». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.