I ragazzi di Comunità Giovanile raccontano il viaggio in Kosovo

La terza missione nelle terre contese tra Kosovo e Serbia verrà raccontata domenica 9 ottobre nella sede di vicolo Carpi

Domenica 9 ottobre, presso la sede di vicolo Carpi 5 a Busto Arsizio, i partecipanti all’ultima missione del progetto “Accendiamo la Speranza” raccontano le proprie esperienze nel corso di un apericena che partirà alle ore 19.00. Sette i ragazzi partiti da Busto che hanno preferito trascorrere le ‘”vacanze” dal 12 al 21 agosto portando di persona i materiali raccolti.

I ragazzi di CG sono tornati dall’esperienza del loro terzo viaggio di solidarietà in Kosovo, nato nell’ambito di progetto che continua e si espande, sorto con l’obbiettivo di aiutare le enclave serbe in terra kosovara, che continuano ad abitare i loro villaggi di origine. Vista la delicata situazione politica, in preparazione di questo viaggio, è stata fatta una raccolta di materiale (scolastico, sportivo, giocattoli, medicinali, computer, generi alimentari ed un impianto cinema) che ha coinvolto molte persone e associazioni che hanno voluto dare il loro aiuto, oltre una tonnellata il materiale raccolto.

I ragazzi di CG li hanno portato a popolazioni che si sentono abbandonate e impaurite. Perché per loro la guerra non é ancora finita, continui sono infatti anche oggi gli attacchi alle minoranze serbe da parte dei kosovari albanesi. Il viaggio è stato fondamentale per vedere con gli occhi una situazione dimenticata dai media, per seguire due scuole e un ospedale. è stato inoltre fondamentale per rafforzare la volontà a proseguire con il progetto. Un viaggio importante anche per i partecipanti stessi che sono tornati fortificati da questa esperienza. Domenica sarà l’occasione per sentire i loro racconti, vedere le fotografie e filmati, porre domande, discutere e proporre iniziative.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.