Il Centro Gulliver prende in gestione il Santuccio

Il teatrino di Via Sacco passa in gestione al centro per tre anni. Previste attività e laboratori per i cittadini

La gestione del Teatrino Santuccio passa al Centro Gulliver. Il Sindaco Attilio Fontana e l’assessore alla Cultura Simone Longhini l’hanno annunciato questa mattina, lunedì 17 ottobre, con Don Michele Barban. Una concessione, che ha visto il passaggio formale in giunta all’inizio del mese e che ha una durata di tre anni. «Siamo molto soddisfatti dell’accordo – spiega il primo cittadino -. il centro è una risorsa molto importante per la nostra città e siamo sicuri che Don Barban e i suoi collaboratori sapranno valorizzarlo al meglio, organizzando tante iniziative culturali e sociali interessanti».
La nuova gestione, come spiegato dall’assessore Longhini, «subentra dopo un anno di gestione da parte dell’amministrazione comunale che non ha potuto valorizzare lo spazio in maniera adeguata, anche a causa di una limitata disponibilità di risorse. Il Centro Gulliver offre un ricco programma di iniziative che vedono una buona collaborazione con le realtà del territorio e l’auspicio è quello che il teatrino diventi un vero e proprio laboratorio culturale».
Incontri, laboratori di danza, canto e teatro, mostre e seminari sono infatti, previsti del lungo programma del Centro Gulliver che ha già chiamato a se diversi patner, come Fausto Caravati dell’Associazione Solevoci, Luisa Oneto per il teatro, Monica Antonioli dell’associazione La via di Casa, Renato Bertossi di Spals(H) per avviare una serie di iniziative all’interno del teatrino di Via Sacco. «Può essere lo spazio di tante cose – ha spiegato Don Barban -. Il centro Gulliver entra nell’animazione primaria dei bambini, degli adulti, degli anziani, comunica con la città. Vorremmo che fosse uno spazio dove ritrovare i propri desideri e la gioia di vivere».
Il programma sarà quindi molto vario, si passa dagli spettacoli teatrali ai concerti con corsi aperti a tutti i cittadini e gestiti direttamente dalle associazioni ma coordinati dal Centro Gulliver. Proprio per questo molte attività si terranno in orari accessibili agli studenti, come il primo pomeriggio, ma anche agli adulti con seminari in orari serali serali o nel fine settimana. Sul sito www.teatrosantuccio.it nei prossimi giorni saranno illustrate tutte le attività e gli eventi organizzati. Intanto il 12 novembre si terranno le audizione per partecipare al coro di musica pop e coreografie, il 19 novembre è in programma il convegno dal titolo "La cura – Disturbi del comportamento alimentare" e  lo spettacolo teatrale "Quasi Perfetta" a cura della compagnia "Quelli di Grock" che parla dell’anoressia. Il 25 novembre, alle ore 21 si terrà lo spettacolo Teatrale "Et alors?" di Anna Sala e Caroline Pierce mentre il 3 dicembre si terrà lo spettacolo teatrale "Vivi per amore".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.