Il comune: “Faremo le opportune verifiche”

Il vice sindaco Daniele Boldrini, avvisato dell’accaduto da Varesenews: “Posto meta di pellegrinaggio di tanti appassionati”

Una parete di roccia che diventa palestra d’arrampicata “fatta in casa”. Questa la descrizione che gli appassionati di chiodi, corda e ramponi fanno della falèsia di Brezzo di Bedero.Un posto noto agli escursionisti della zona, che una quindicina d’anni fa venne attrezzato per diventare una vera e propria palestra, con tanto di vie e passaggi, segnalata anche in diverse guide.
«La falèsia si trova in una posizione relativamente vicina al centro del paese – spiega al telefono il vice sindaco di Brezzo di Bedero Daniele Boldrini. Non sapevo dell’accaduto, e come comune ci muoveremo per fare subito un sopralluogo sul posto. Si tratta di un fondo privato ma aperto al pubblico, e raggiungibile da chiunque».
La parete è un posto particolarmente apprezzato da chi ama le arrampicate invernali: gli esperti segnalano che la sua posizione, che è rivolta verso sud, ne fa un sito speciale per cimentarsi nella brutta stagione. Viene confermato, da chi è stato sul posto che il lettore rivoltosi al Cai di Luino ha visto giusto: un fuoco ha danneggiato alcuni metri di roccia, che ha perso di vigore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.