Il mondo in biblioteca con “A come avventura”

Il libro di Anna Maspero sarà presentato giovedì sera in Frera. Incontro organizzato dalla sezione cittadina del Cai, in collaborazione con il comune

"A come avventura". È il titolo del libro di Anna Maspero che sarà presentato giovedì 13 ottobre in biblioteca Frera a Tradate. Tale presentazione si terrà alle 21 con ingresso libero e nasce dalla collaborazione tra la sezione CAI, il comune e la biblioteca. Durante la serata saranno inoltre proiettate numerose foto e immagini.
Anna Maspero ha fatto del viaggio − la sua passione di sempre − un modo di vita. Ha visitato innumerevoli paesi, viaggiando da sola o accompagnando gruppi lungo i sentieri meno battuti in tutti i cinque continenti. Seguendo le orme del nonno che emigrò in Perù cento anni fa, ha visitato tutta l’America del Sud e si è innamorata della Bolivia, sulla quale ha pubblicato la guida di viaggio Bolivia, dove le Ande incontrano l’Amazzonia, per la Casa Editrice Polaris, per cui è anche la responsabile dell’Ufficio Stampa.
Quando non è in giro per il mondo, si rifugia nella fattoria del nonno in Brianza, per scrivere reportages per riviste di viaggio (fra cui il reporter per cui segue la rubrica settimanale Parole Nomadi), preparare nuove avventure, ma anche piantare alberi e collaborare nella gestione dell’azienda agrituristica.
 
Nelle pagine del suo ultimo libro A come Avventura, Saggi sull’arte del viaggiare, ha potuto coniugare la sua passione per il viaggio con il suo amore per la lettura e la scrittura. Il libro è un “alfabeto del viaggio” che mescola vita vissuta, storie e geografie, offrendo spunti per nuovi percorsi reali e mentali a chi nel viaggio cerca l’esperienza di ambienti naturali e di culture differenti, ma anche un diverso punto di osservazione su se stesso e sul proprio mondo. A ciascuna lettera dell’alfabeto corrisponde un tema che offre uno spunto di riflessione per ricomporre quel complesso puzzle sul senso dell’andare lungo le strade di questa terra amata. Per ciascuna riflessione un frammento di viaggio: immagini e narrazioni lungo sentieri fuori dai percorsi più battuti e attraverso i più svariati “altrove”, senza farsi tentare da un falso esotismo o da noiose autocelebrazioni, né inseguire avventure impossibili. Non è un libro per addetti ai lavori o un prontuario per dispensare consigli e risolvere situazioni critiche. E’ un atto d’amore per il viaggio e per il mondo, un libro “di” e “sul” viaggio, ma anche “da” viaggio perché può essere letto di un fiato o assaggiato un poco per volta, partendo dalla fine o dall’inizio, aprendolo a caso o scegliendo l’argomento che più aggrada. Insomma, un compagno di viaggio con cui costruirsi la propria personale mappa mentale per vagabondare lungo le strade del mondo, ma anche riflettere e sognare comodamente seduti in poltrona.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.