Il nuovo calendario sorride alla Cimberio

Rifatta la Serie A: per i biancorossi avvio più abbordabile rispetto alla prima stesura. E sul "caso Bryant", Vescovi spiega: «Non siamo contrari all'ingaggio ma alle modalità. E con noi, altre nove società»

Dopo la riammissione di Venezia e l’allargamento a 17 squadre, il calendario della Serie A di basket si è fatto il lifting e per la Cimberio l’operazione, a prima vista, è venuta bene. I biancorossi infatti, dopo il durissimo esordio di domenica a Milano (unica partita confermata rispetto alla prima stesura), affronteranno due turni casalinghi contro squadre meno quotate, ovvero Montegranaro (nella foto: Stipcevic e Ivanov nella gara dello scorso anno) e Casale Monferrato, per poi andare a Roma e tornare al PalaWhirlpool contro Caserta. Una cinquina più abbordabile dell’avvio andato al macero con quattro trasferte su sei partite e turno interno con la Siena pigliatutto, e anche il presidente biancorosso Vescovi mostra moderata soddisfazione: «Visto così il nuovo calendario è migliore del precedente. Poi è ovvio che sono commenti che lasciano il tempo che trovano, perché le partite bisogna giocarle sul campo e vincerle, qualunque sia l’avversaria». Ciò vale anche per l’esordio e qui Vescovi rinnova una promessa: «Se vinciamo a Milano, la sera stessa torno a piedi a casa. L’unica concessione è quella di farci portare in auto fuori dalla tangenziale…».
Proseguendo con la "spulciatura" dei vari turni sotto canestro, spicca una Virtus Bologna-Varese alla sesta seguita dall’altra trasferta ai limiti dell’impossibile a Siena. Il derby contro Cantù si gioca alla 13a giornata, quella di fine anno in programma il 30 dicembre, con ritorno in Brianza il 22 aprile 2012. Il girone di andata si concluderà sul campo di Teramo il 15 gennaio mentre sette giorni dopo Masnago ospiterà la prima di ritorno, Cimberio-EA7 Milano.
La partita più attesa, quella tra la formazione milanese e i pluricampioni in carica di Siena è in programma alla sesta giornata: andata al Forum di Assago, ritorno sul campo dei toscani.
La stagione regolare si concluderà il 6 maggio (Roma ha pescato la "Peppa tencia" del riposo all’ultima giornata) per lasciare spazio ai playoff dal 17 maggio. Confermato l’All Star Game (11 marzo) mentre le Final Eight di Coppa Italia si giocheranno tra il 16 e il 19 febbraio.

Nel frattempo, sempre da "casa Varese", Cecco Vescovi vuole spiegare a chiare lettere la posizione biancorossa sul caso Bryant, dopo che la Cimberio è stata accusata di essere contraria alla venuta dell’asso americano in Italia. «Ho due cose da dire – spiega il presidente – La prima è che ci siamo opposti solo al cambiamento della regola sulle prime due giornate: con noi si è opposta Cremona mentre altre otto società non hanno risposto e in questo caso il silenzio equivale al no. La seconda cosa è che naturalmente da parte nostra non c’è alcuna opposizione sull’ingaggio di Bryant da parte di Bologna, ci mancherebbe. Però, sulle modalità di questo ingaggio non siamo d’accordo, questo è vero». Il patron di Bologna, Sabatini, aveva proposto infatti una serie di "misure" per ottimizzare la presenza di Bryant in Italia: giocare cioé un numero maggiore di partite in breve tempo, in palazzetti di grandi dimensioni e con parte dell’incasso da versare alla Virtus per poter pagare l’elevato cachet della star dei Lakers.

Scarica il calendario completo (formato .pdf)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.