“Il pianista virtuoso” al Teatro Sociale

Il 7 novembre è in programma una lezione-concerto con il pianista Leonardo Locatelli

Al Teatro Sociale di Luino  è in programma il 7 novembre prossimo una lezione – concerto che raccoglie alcuni tra i pezzi più belli e difficili di tutta la letteratura pianistica. L’introduzione, alle 21 al Teatro Sociale di Luino, sarà a cura del pianista Leonardo Locatelli che renderà questi capolavori interessanti anche per un pubblico non esperto. «L’immediatezza dell’esecuzione musicale dal vivo e la freschezza dello stile di esposizione delle introduzioni parlate   –  – commenta l’Assessore Pier Marcello Castelli – catturano l’attenzione anche di un pubblico giovane, ormai non più abituato all’ascolto di musica classica, facendo di questo concerto un valido strumento anche dal punto di vista didattico».

«Ho scelto questi brani – dice Leonardo Locatelli – non solo per la loro difficoltà tecnica, ma anche perchè sono quelli che più mi toccano ed emozionano. La mia concezione di virtuoso è quella di una grande padronanza tecnica dello strumento al fine di emozionare. Il virtuosimo diventa infatti il mezzo per arrivare a toccare le corde più profonde ed intime. Il virtuoso è colui che sa smuovere gli animi del pubblico emozionandolo, ma soprattutto emoziona e smuove se stesso».

«Lo studio della musica a qualsiasi età, e in particolar modo nell’infanzia, è un fattore determinante per una completa e armoniosa formazione. Per questi motivi affidare se stessi o i propri figli ad un insegnante valido non è una cosa trascurabile. Insegno con molta umiltà, e con la profonda convinzione che ciò che faccio sia molto importante, troppo importante, e per questo ci metto tutta la mia forza e la mia passione. Da oltre vent’anni studio musica e tutt’ora continuo a farlo, solo da alcuni insegno e ciò mi ha arricchito molto come insegnante, come musicista e come persona. Penso infatti di dare tanto ai miei allievi ma, allo stesso tempo, di ricevere moltissimo da loro: insegnare è trasmettere una parte di me stesso, del mio amore per la buona musica affinchè viva nelle generazioni future. Questo mi dà una bellissima sensazione. Mi auguro di poterlo fare sempre e con sempre più devozione».

Elenco dei brani:

_Nikolaj Rimskj-Korsakov Il volo del calabrone
_ J.S. Bach Toccata e fuga in re minore bwv 565
Trascr. Di F. Busoni
_Wolfang Amadeus Mozart Variazioni in Do maggiore k 265
_Luwig Van Beethoven Per Elisa
III movimento della sonata op.57 “Appassionata”
_Franz Schubert Ave Maria – Trascrizione Franz Liszt
_Fryderyk Chopin Studio op.10 n.12 (la caduta di Varsavia)
Studio op. 10 n.3 (Tristezza)
Studio op.10 n.4
_Robert Schumann Traumerei
_Johannes Brahms Danza ungherese n.5 Ninna nanna
_Franz Liszt Studio Trascendentale n.4 “Mazeppa” 7’31’’
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.