Il Premio Rossato a due laureati di Castellanza

Eleonora Simone e Alessandro Ceriani, dottori in Ingegneria Gestionale all'università Carlo Cattaneo, si sono aggiudicati l'unico premio per tesi di laurea in logistica, promosso dall'Interporto di Padova

LIUC in vetta al podio al Premio Rossato, unico premio di laurea su temi di logistica in Italia promosso dall’Interporto Padova, intitolato alla memoria dell’architetto Sergio Rossato e finalizzato a favorire riflessioni, studi e ricerche multidisciplinari sulle problematiche del sistema logistico e del trasporto delle merci.
Ad aggiudicarsi l’edizione 2011 del prestigioso Premio due laureati (entrambi con 110 e lode) in Ingegneria Gestionale della LIUC, Eleonora Simone e Alessandro Ceriani (nella foto) che hanno realizzato una tesi dal titolo “Caratterizzazione dei flussi logistici nel settore del largo consumo in Italia” nell’ambito di un progetto di ricerca di rilevanza nazionale promosso dal C-Log, Centro di Ricerca sulla Logistica diretto dal professor Fabrizio Dallari.

“Lavorare con il C–Log – spiega Alessandro Ceriani – è una delle migliori opportunità che uno studente LIUC possa cogliere: nel nostro caso, abbiamo lavorato ad un progetto di rilevanza nazionale, finalizzato a colmare un gap conoscitivo degli ultimi 15 anni. Nel corso della tesi, siamo entrati in contatto diretto con oltre 60 aziende, per lo più multinazionali, del settore del largo consumo e della Grande Distribuzione Organizzata”.
I due studenti, inseriti in un team di 6 ricercatori del C-Log, hanno fornito un grande contributo al progetto, analizzando direttamente le criticità e i processi logistici dei principali player del mercato, anche attraverso rilevazioni on-site, interviste e focus group. Un lavoro di ricerca, quello svolto dai due studenti LIUC, che ha particolarmente colpito la Commissione Giudicatrice del Premio Rossato e che li ha preferiti agli altri 50 lavori di tesi presentati da candidati di tutta Italia.
“Quello che abbiamo ricavato – spiega Eleonora Simone – è una ricognizione molto esaustiva dello stato attuale dei flussi che arrivano alla Grande Distribuzione, che ha consentito di ricostruire un quadro aggiornato di attori, nodi e flussi, utile per predisporre azioni di miglioramento e per confrontarsi con il passato”.

Oggi Eleonora lavora presso una multinazionale del settore con stabilimenti in provincia di Varese e riconosce che questa tesi è stata una grande occasione: “Ogni giorno mi trovo ad avere a che fare con argomenti che ho trattato nella tesi e mi rendo conto che questo lavoro mi è stato utile per capire il punto di vista di tutti gli attori coinvolti nella filiera, ovvero produttori, distributori e operatori logistici”. Grande soddisfazione da parte del Direttore del C-Log, il professor Fabrizio Dallari: “La LIUC, anche attraverso i suoi centri di ricerca, riesce sempre a fornire un supporto concreto alle imprese, a essere loro realmente vicina. Lo studio che abbiamo realizzato grazie al lavoro di Eleonora Simone e Alessandro Ceriani rappresenterà nei prossimi anni un autentico punto di riferimento per chi si occupa di logistica in Italia, entrando di fatto nella letteratura fondamentale della materia”.

Un risultato importante per il C-Log, che dalla sua costituzione, continua ogni anno a raccogliere premi e riconoscimenti a livello nazionale. Prosegue il prof. Dallari: “La passione che quotidianamente mettiamo nei nostri progetti sta premiando questo Centro di Ricerca voluto fortemente dal sistema industriale varesino e lombardo. Lo scorso mese di settembre abbiamo ottenuto l’accreditamento nel sistema QuESTIO (ID 11746) della Regione Lombardia come fornitore qualificato di servizi di ricerca, trasferimento tecnologico e di supporto all’innovazione”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.