Il Tar congela Pesaro-Piacenza

Accolto il ricorso dell'Infotel Forlì, saranno sospese la partita di domenica tra Scavolini e Rebecchi e quella di serie A2 tra le romagnole e la Icos Crema

Ne avevamo parlato poche ore fa e puntualmente la minaccia è diventata realtà: il campionato di pallavolo femminile partirà a singhiozzo a causa della richiesta di riammissione in serie A1 presentata dall’Infotel Forlì. Il Tar del Lazio, infatti, ha accolto il ricorso della società romagnola e ha disposto la sospensione di due partite della prima giornata: quella di serie A2 della stessa Forlì, che avrebbe dovuto incontrare l’Icos Crema, e quella della massima serie tra Scavolini Pesaro e Rebecchi Lupa Piacenza. Si tratta naturalmente solo di una decisione presa in via cautelativa, in attesa che il Tar si esprima nel merito della riammissione (forse già la prossima settimana). La situazione, però, preoccupa un po’ tutti, perché se il reclamo di Forlì venisse definitivamente accettato, l’intero calendario sarebbe da ricostruire in tempi strettissimi. Anche la MC-Carnaghi Villa Cortese rischia di essere toccata dal provvedimento: alla seconda giornata, infatti, le biancoblu dovrebbero giocare proprio in casa di Piacenza, la squadra ripescata in A1 al posto di Forlì, e se per allora il Tar non avesse ancora preso una decisione, anche questa partita sarebbe a rischio di rinvio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.