Indignarsi, ma come?

Una valanga di commenti dei nostri lettori che vogliono dire la loro sui disordini di Roma. “Andate a lavorare!”; “Manifestiamo perché il lavoro non ce l’abbiamo”

roma indignati aperturaIndignati a Roma, indignati a Varese, fra i lettori di Varesenews, che a decine stanno commentando i fatti avvenuti ieri, 15 ottobre: incendi, devastazioni e arresti hanno fatto da corollario ad una manifestazione di portata mondiale che solo in Italia ha avuto questo epilogo. Come semrpe nelle colonne del nostro giornale diamo la possibilità a chiunque – fatta eccezione a chi istiga all’odio e offende – di esprimere le proprie idee in merito anche a fatti di estrema gravità come quelli avvenuti a Roma. Allora ecco che uno dei punti fondamentali della questione viene toccato da un primo lettore, che fra i commenti propone una provocazione. Scrive “il dito e la luna”: «Proviamo a paragonare i danni fatti dai provocatori di Roma con i danni che ogni lunedi’ mattina gli speculatori delle borse fanno alle economie dei paesi del mondo, al lavoro, all’occupazione, ecc… (facciamo il confronto proprio in euro … chi mi fa i conti?)».
Un tema bollente, quello dell’economia e del lavoro nel Paese, che scalda gli animi fra i lettori. Alcuni liquidano la questione col classico “Andate a lavorare”; altri rispondono: «E’ proprio perchè vorrebbero avere un lavoro, e non lo trovano, il motivo per cui molti protestano. E i violenti sono idioti. Punto», scrive Davide Gardoni.
E tra chi dice la sua c’è anche chi a lavorare, ieri, c’è andato veramente, ecco il suo commento: «Vorrei solo esprimere il mio disgusto nel vedere certe immagini e manifestazioni…ho 26 anni sono precario e non ho una stabilità economica ma mi sforzo giorno per giorno di tirare su i miei quattro soldi per poter campare…la mia rabbia e grande nei confronti di chi fa questi casini perchè al 90% sono figli di papà.. Io oggi ho lavorato, non ho tempo di andare in giro a far casini..Vergognatevi…» , scrive “1985”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.