L’astronauta sale in cattedra per il master

Roberto Vittori all’Università Carlo Cattaneo – LIUC, in occasione dell’apertura della terza edizione del Master Helicopter and Airplane in Management per il Settore Aeronautico

Un astronauta dell’ESA (European Space Agency) in cattedra all’Università Carlo Cattaneo – LIUC, in occasione dell’apertura della terza edizione del Master Helicopter and Airplane in Management per il Settore Aeronautico. L’appuntamento è per il prossimo lunedì 24 ottobre dalle ore 9.00: protagonista assoluto della giornata sarà il Colonnello Roberto Vittori, Ufficiale dell’Aeronautica Militare e astronauta dell’ESA (European Space Agency).  Vittori porterà la propria esperienza ai partecipanti del Master, che è diventato un vero e proprio punto di riferimento a livello nazionale per la formazione dei nuovi manager del settore aeronautico, forte di un placement efficace, garantito dalla collaborazione con le principali aziende del settore che in Lombardia si sono aggregate e hanno dato vita al Distretto Aerospaziale.  Obiettivo del Master è preparare i giovani ingegneri a inserirsi nei ruoli tecnici delle aziende, combinando una preparazione tecnologica specifica per il settore, con competenze manageriali e abilità comportamentali.

Roberto Vittori ha frequentato l’Accademia Aeronautica italiana dal 1985 al 1989 e ha conseguito il brevetto di Pilota Militare negli Stati Uniti nel 1986. Ha volato con i Tornado nell’Aeronautica Militare, raggiungendo la qualifica di Combat Ready e ha conseguito il brevetto di Pilota Collaudatore Sperimentatore nel 1995 presso la United States Navy Test Pilot School di Patuxent River, nel Maryland.
Ha prestato servizio presso il Reparto Sperimentale di Volo di Pratica di Mare come pilota collaudatore per lo sviluppo della nuova piattaforma aerea europea, l’Eurofighter Typhoon. Ha al suo attivo circa 2.000 ore di volo su più di 40 diversi aeromobili, tra cui l’F-104 Starfighter, il Tornado GR.1, l’F/A-18, l’AMX, M-2000, G.222 e P180.

E’ stato selezionato come astronauta dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) in collaborazione con l’European Space Agency (ESA).
Dal 25 aprile al 5 maggio 2002, ha preso parte alla missione volo taxi "Marco Polo" presso l’International Space Station (ISS), nell’ambito di un accordo di programma tra l’Agenzia Spaziale Russa Rosaviakosmos, l’Agenzia Spaziale Italiana, e l’ESA.
Il 15 aprile 2005 ha partecipato ad un secondo volo-taxi “Eneide” pilotando la navetta Sojuz all’approccio con la ISS, dove ha effettuato per conto dell’Agenzia Spaziale Italiana esperimenti di affaticamento fisico e germinazione di semi di piante erbacee per una possibile fonte di cibo spaziale. Vittori diviene il primo astronauta europeo a visitare due volte la ISS e ritorna a Terra il 24 aprile dello stesso anno a bordo della capsula Sojuz TMA-5. È stato il primo astronauta europeo a conseguire la qualifica di comandante Soyuz. Il 16 maggio 2011 è decollato con la missione Shuttle STS-134 nel ruolo di mission specialist.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.