L’azienda: “Gli stipendi saranno pagati, ci sono contatti per il futuro”

Parla Massimo Zigiotto, amministratore delegato e liquidatore della Ims: ci sarebbero delle realtà interessate ad affittare rami d’azienda

«La situazione è difficile ma si può risolvere, ci vuole pazienza. Ma soprattuto ci sono degli attori interessati a investire in rami d’azienda». Parole di Massimo Zigiotto, amministratore delegato, oggi liquidatore della Ims di Caronno Pertusella.
Venerdì mattina ha incontrato in strada i 132 lavoratori che stanno effettuando un presidio permanente fuori dai cancelli della ditta. Al terzo giorno di silenzio ha deciso di parlare con loro. Lavoratori che, per avere risposte, hanno anche chiesto l’intervento del prefetto. Zigiotto ha proposto loro di sospendere il presidio, che lo stipendio di settembre sarà pagato la settimana prossima. Ma i dipendenti non si fidano e continueranno nei prossimi giorni, fino a quando arriveranno i soldi.
«La situazione è piuttosto difficile, stiamo lavorando per sistemarla – spiega l’amministratore raggiunto al termine dell’incontro, prima che rientrasse nell’edificio -. È una situazione che si è venuta a creare perché l’azienda era da parecchio tempo in sofferenza. Ma le condizioni non sono gravissime, la volontà di porvi rimedio ce l’abbiamo: siamo in arretrato con gli stipendi di un mese, non di quattro. Adesso probabilmente abbiamo trovato una via d’uscita, credo che con lunedì o martedì, quando riceveranno lo stipendio di settembre, la situazione sarà risolta».
Molte le incertezze rispetto al futuro: «Ci sono delle possibilità per degli affitti d’azienda, ci sono degli interessamenti, ma questa situazione frena un po’ gli entusiasmi di eventuali investitori». Secondo l’amministratore rimane però una certezza: «Quella della Ims è una realtà importante, che ha sempre lavorato bene con ottimi clienti. Penso si possa risolvere tutto, ma ci vuole pazienza. Non so se l’azienda potrà sopravvivere o se verrà creata una nuova NewCo, non so nemmeno se si potrà riassorbine tutto il personale, ma ci sono degli attori interessati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.