L’ospedale del bambino chiama. Varese “sorride”

La terza edizione di "Un sorriso per il Ponte" ha visto la partecipazione di centinaia di bambini. Grande l'affetto dimostrato per il progetto che sta sorgendo a Giubiano

I clown in corsia alla pediatria del Del PonteLa festa era iniziata da solo due ore che i tre infopoint avevano già registrato l’iscrizione di 800 bambini.
Il centro cittadino è stato preso d’assalto oggi domenica 2 ottobre, da grandi e piccini attratti dalle molte occasioni di divertimento ma anche dallo spirito della terza edizione di "Un sorriso per il Ponte".
« Questa è la miglior risposta alle critiche degli ultimi giorni – ha commentato Emanuela Crivellaro, presidente della Fondazone del Ponte del Sorriso, regista della giornata – Abbiamo ricevuto tantissimo affetto, molti ci incoraggiano ad andare avanti. Siamo proprio sulla strada giusta».
Dallo sport agli spettacoli di animazione, dai gonfiabili alle barche a vela e alla mongolfiera, dal campo di basket ai tavoli dei laboratori creativi: sono state decine le proposte offerte alle persone attirate da una giornata di sole e di divertimento in un centro chiuso al traffico. 

Galleria fotografica

Varese sorride al Ponte 4 di 18

Tra i tanti arrivati a salutare e curiosare fra gli stand anche il ministro Roberto Maroni che ha avuto parole di elogio per l’iniziativa. Anche Max dei Fichi d’India, testimonial del progetto, è giunto con moglie e figli.

Via Volta è stata trasformata in un grande laboratorio creativo: c’era l’angolo del giardinaggio, quello delle maschere di Halloween, quello degli origami e dellaa pasta di sale, lo spazio delle perline e quello dei biscotti.

Tra i piccoli partecipanti anche due pazienti del Del Ponte, due bimbi seriamente ammalati che hanno avuto un giorno di libera uscita per gettarsi nel divertimento di un mondo costruito per i bambini, mentre all’info point  Angelica, una ragazzina che sta affrontando gli effetti della chemio terapia e che si è voluta presentare lo stesso, senza parrucca, consapevole della sua bellezza e della sua grande forza d’animo: « Storie commoventi, come quelle che si seguono quotidianamente in corsia – spiega Emanuela – come commovente è l’affetto che abbiamo ricevuto oggi da tantissime persone che hanno capito l’importanza del Ponte del Sorriso».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 ottobre 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese sorride al Ponte 4 di 18

Galleria fotografica

Un sorriso per il Ponte 4 di 28

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.