L’ospedale risparmia, ma non sui dipendenti

Raccordo raggiunto tra azienda e sindacati sui 34 infermieri con contratto in scadenza. Una proroga permetterà loro di affrontare il concorso continuando a lavorare

 Il piano di austerità imposto dalla Regione non sarà attuato a danno dei lavoratori. È la garanzia che i sindacati hanno ottenuto nell’incontro con i vertici dell’azienda ospedaliera. Un confronto pacato ma intenso, tre ore di discussione, concluso con l’impegno del direttore Walter Bergamaschi di rinnovare i contratti in scadenza fino al completamento del concorso, che inizierà a novembre, per la stabilizzazione. Le proroghe durano otto mesi al massimo, ma appena la graduatoria sarà completata, in corsia arriveranno solo gli aventi diritto. 
Per 34 infermieri, dunque, il rischio di perdere il lavoro si allontana; per quanti, invece, hanno il contratto in scadenza dopo l’inizio del concorso (a cui si sono iscritti 750 infermieri da tutt’Italia) la soluzione verrà pensata successivamente, a seconda di come procederanno le fasi concursuali.
Soddisfazione è stata espressa sia dall’azienda sia dai sindacati presenti che hanno discusso anche della stabilizzazione degli OSS (operatori socio sanitari) il cui concorso non è ancora stato fissato ma che vede iscritte già 1200 persone. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.