La Cimberio è pronta a salire sul satellite

La partita di Roma, in programma domenica 30, riporta i biancorossi in diretta tv su un'emittente locale. La società produrrà in proprio le partite e metterà a disposizione spazi pubblicitari

Quella di domenica prossima, 30 ottobre, sarà una giornata di campionato a suo modo storica per la Pallacanestro Varese. Il match che vedrà impegnati i biancorossi sul parquet del palazzetto capitolino di viale Tiziano (la GBR organizza la trasferta in pullman), sarà infatti trasmesso in diretta su un’emittente locale (Rete 55) e diffuso nel Varesotto e dintorni, come non accadeva da moltissimi anni.
Il nuovo accordo sui diritti televisivi, stipulato quest’anno dalla LegaBasket con Rai e La7, prevede infatti questa possibilità nel caso in cui le partite non vengano già trasmesse sulle due emittenti nazionali. Ecco dunque che tutte le 17 formazioni di Serie A si sono mosse per dare ai propri tifosi un servizio sicuramente apprezzato. Certo, non sono mancati i problemi e un paio di dirette nelle prime giornate sono "saltate" ma ci si augura che le varie squadre li abbiano risolti. A Varese intanto si è seguita una strada che fin’ora ha dato ottimi frutti: «Abbiamo deciso di produrre in proprio le nostre gare interne - spiega il responsabile marketing della Pallacanestro, Marco Zamberletti – quelle che vengono irradiate alle squadre ospiti e i riscontri ottenuti nei match con Montegranaro e Casale (nella foto: Garri contro Dunigan) sono stati ottimi. Sosteniamo alcuni costi non indifferenti ma abbiamo in cambio la possibilità di gestire gli spazi pubblicitari e per questo invito eventuali sponsor a contattarci. Tra i costi principali c’è ovviamente quello del service satellitare (l’emittente si fa invece carico dei costi del personale ndr) ma devo dire che la nostra scelta è stata subito molto apprezzata». Il club di piazza Montegrappa si è infatti accordato con una società svizzera, il Wire Team, che ha esperienze importanti alle spalle (anche la Champions League) ed è risultato molto affidabile, tanto che LegaBasket ha sondato il terreno per il futuro.
«Ora l’augurio è che anche i service delle squadre dove andremo a giocare funzionino a puntino – fa gli scongiuri Zamberletti in vista del match con Roma – perché da parte nostra l’impegno è stato profondo. E comunque in questi giorni sono in programma le prove che dovrebbero scongiurare ogni pericolo».

PALAZZETTO – Intanto le migliorie al PalaWhirlpool iniziano a tramutarsi in fatti concreti. Se Gianmarco Pozzecco in un’intervista batte le mani ai nuovi spogliatoi, una lettera giunta a Pallacanestro Varese e inviata da un ragazzo costretto in carrozzina è forse il regalo più bello per chi ha messo mano all’impianto di Masnago. «Sono un tifoso di questi splendidi colori – si legge nella email – e volevo cogliere l’occasione per complimentarmi con la società per avere adibito a proprie spese una zona del Palazzetto in cui le persone più sfortunate possono assistere ai matchs in maniera comoda. In questo periodo di difficoltà per tanti, lo trovo un esempio altissimo di civiltà. Avanti cosi!!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.