La MC-Carnaghi vince sul filo di lana

Villa Cortese si fa rimontare due set a Urbino, ma chiude al tie break dopo una lunga maratona e centra la quarta vittoria consecutiva. Decisiva Pavan, male Barborkova e Pincerato

Due ore e mezza di battaglia per assegnare, provvisoriamente, il primo posto del campionato di serie A1: lo ottiene la MC-Carnaghi, che la spunta al tie break al PalaMondolce dopo essersi fatta rimontare due set di vantaggio. Battuta, muro e Pavan i fattori che avevano portato avanti la squadra di Abbondanza, priva delle due sorelle Bosetti; difesa e Djerisilo quelli che consentono alla Chateau d’Ax di allungare la partita. Nel tie break però la stanchezza delle urbinati, rimaneggiatissime, si fa sentire e Villa Cortese torna a imprimere il suo marchio sulla partita. La prestazione dell’opposto canadese (27 punti) e di Martina Guiggi (6 muri) sono tra le note positive della serata, mentre in negativo vanno segnalate la sonora bocciatura di Barborkova, messa a sedere da Abbondanza con un bilancio di 1 su 6 in attacco e il 20% in ricezione, e la serata no di Pincerato. Festeggiano invece le giovanissime Sylla, autrice dei primi due punti in A1, e Perinelli, che ha addirittura chiuso l’incontro con un mani-out. E domenica la Yamamay Busto Arsizio, impegnata in casa alle 18 contro Chieri, può approfittare del risultato per restare sola al comando.

LA PARTITA – Assenze annunciate da una parte e dall’altra: vista l’indisponibilità di Sirressi e Devetag, Salvagni schiera Blagojevic nel ruolo di libero e Faucette di banda. La MC-Carnaghi, come previsto, si presenta con Barborkova in posto 4. Le biancoblu iniziano la partita con grande autorità (1-3 di Pavan) ma devono incassare l’ace di Djerisilo per il 4-4; Pincerato va a sua volta a segno con il servizio per il 5-8 e ancora Djerisilo riporta le sue in parità (10-10). Pavan, a segno ben 8 volte in questo parziale, si conferma comunque inarrestabile per la difesa urbinate e le padrone di casa non riescono a rientrare (12-14, 13-16). Ancora la canadese mette a segno il 18-22, l’ex Wilson si procura cinque set point e il parziale si chiude con l’errore in battuta di Crisanti.
La ricezione di Urbino è in difficoltà anche in avvio di secondo set e Wilson può firmare l’1-3; al primo stop tecnico è però 8-7 grazie a un attacco di Djerisilo. La qualità del gioco sale e il testa a testa prosegue (9-10, 12-12); ci prova Wilson a spezzare l’equilibrio, ancora con un ace (13-15), e subito dopo arriva il break decisivo con tre muri consecutivi di Guiggi e Cruz, che contribuiscono a portare Villa Cortese sul 14-21. I due time out chiamati da Salvagni, che protesta per qualche dubbia irregolarità, servono a poco: il set è indirizzato e un errore di Faucette lo chiude sul 16-25. MC-Carnaghi sul velluto malgrado le percentuali non esaltanti in attacco (esclusa ovviamente Pavan).

La Chateau d’Ax prova a scuotersi nel terzo parziale, trascinata da Garzaro (3-1); ci pensa però Cruz, dopo l’ennesimo muro di Guiggi, a firmare l’immediato sorpasso biancoblu. Sull’8-8 Urbino scappa di nuovo con un break di 3-0, grazie anche a due straordinarie difese di Faucette; immediato il time out di Abbondanza che poi cambia rotta a sorpresa, facendo esordire in A1 la giovanissima Sylla al posto di Barborkova. Cruz dalla seconda linea prova a togliere d’impaccio Villa, ma Urbino ha ripreso fiducia e Pincerato è in confusione: Djerisilo firma il 16-9. Sylla si fa notare con due punti consecutivi, ma non può certo raddrizzare un set dominato dalle padrone di casa (21-12); dentro anche Sintoni e Perinelli, Urbino chiude la pratica con Djerisilo sul 25-16.
Si riparte con Perinelli ancora in campo per Barborkova, ma la musica non cambia: Garzaro mura Guiggi e Faucette mette a segno il 7-3. Pavan torna a farsi sentire con due attacchi (9-6), Villa ha evidenti difficoltà in fase difensiva ma riesce a risalire 14-13 con due colpi vincenti di Cruz. Un errore di Djerisilo regala la parità; la serba però si fa subito perdonare con il diagonale del 17-15 e subito dopo arriva anche l’ace di Garzaro per il nuovo più 3. Sempre Djerisilo si inventa il 20-17, Perinelli tiene vive le ospiti con il mani-fuori (22-20), ma Tirozzi si procura quattro set point e il muro a uno di Garzaro su Guiggi porta le squadre al quinto set.

IL TIE BREAK – Il parziale decisivo si apre con due errori di Djerisilo e Tirozzi, che regalano un break importante a Villa Cortese; Cruz e Pavan consolidano il vantaggio sull’1-4, grazie anche a una discussa decisione dell’arbitro. Un erroraccio di Pincerato rimette in corsa Urbino (4-5); a risolvere la situazione ci pensa ancora Pavan, che porta la MC-Carnaghi al cambio di campo sul 5-8. Djerisilo sbaglia nuovamente per il 6-10 e Wilson mura Tirozzi (7-11); a decidere la partita è però, manco a dirlo, il servizio di Pavan, che fa volare Villa direttamente sull’8-13. L’ultimo punto della partita è di Perinelli che spara sulle mani del muro il 10-15.

I COMMENTI – Tira un sospiro di sollievo Marcello Abbondanza a fine gara, davanti ai microfoni di RaiSport: “Sono contento soprattutto per essere uscito da questo ciclo di partite che abbiamo dovuto affrontare con tantissime assenze. Tecnicamente il nostro rendimento ha ancora tanti alti e bassi, ma quello che conta è la grande forza di volontà che mettiamo in campo”. Sulla prestazione di Pincerato: “Credo che Giulia abbia giocato i primi due set in maniera esemplare, poi si è un po’ persa ed è calata sia come qualità, sia su alcune decisioni. È stata brava, però, a ritrovarsi nel tie break”. Soddisfatto della prestazione anche François Salvagni: “Villa è una grande squadra, ci ha messo in difficoltà in battuta e a muro. Noi abbiamo cambiato qualcosa in corsa e le ragazze sono state brave a crederci fino alla fine, senza mollare mai: è lo stesso spirito degli anni scorsi, lo abbiamo ricreato anche quest’anno con un gruppo totalmente nuovo. Peccato soltanto aver dovuto affrontare una partita come questa in condizioni così difficili per l’assenza delle nazionali”.

Chateau d’Ax Urbino-MC-Carnaghi Villa Cortese 2-3 (20-25, 16-25, 25-16, 25-20, 10-15)
Urbino: Djerisilo 17, Mc Namee, Garzaro 13, Giombetti ne, Blagojevic (L), Skorupa 7, Gentili ne, Crisanti 6, Tirozzi 18, Faucette 15. All. Salvagni.
Villa C.: Carocci (L), Perinelli 4, Danesi ne, Pavan 27, Guiggi 13, Cruz 13, Pincerato 4, Barborkova 1, Sintoni, Wilson 10, Figini ne, Puerari (L), Sylla 2. All. Abbondanza.
Arbitri: Rossella Piana e Francesco Puletti.
Note: Urbino: battute vincenti 3, battute sbagliate 8, attacco 38%, ricezione 67%-34%, muri 9, errori 27. Villa: battute vincenti 4, battute sbagliate 7, attacco 36%, ricezione 70%-52%, muri 12, errori 19.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.