La stagione di musica classica della Filarmonica Europea

Numerosi i concerti in cartellone, compresi - è ormai una tradizione - alcuni appuntamenti nelle chiese dei diversi rioni gallaratesi

XIII stagione di concerti a Gallarate, con il patrocinio e contributo dell’Amministrazione comunale. Anche quest’anno l’orchestra, malgrado le difficoltà che la cultura ovunque sta incontrando e, nello specifico gallaratese, malgrado il pesante passivo accumulato dalla Fondazione Gallarate 1860, presenta un ciclo di concerti che ricalca in gran parte il consueto schema con appuntamenti mediamente mensili. Il primo concerto si terrà il 22 ottobre alle ore 21.00 presso il Teatro Gassman che tra l’altro, per le vicende legate alla Fondazione di cui poc’anzi, ancora non ha ripreso l’attività di routine, quindi un’occasione abbastanza isolata per il momento e anche percio’ più appettibile. Questo concerto ha due temi: il 150° dell’Unità d’Italia ( che Gallarate quest’anno non ha ancora festeggiato con un evento significativo) e il bicentenario della nascita di Liszt. La data non è causale: il 22 ottobre è proprio il giorno di compleanno del grand ecompositore ungherese. Gli viene tributato in quest’occasione un omaggio con l’esecuzione del 2° concerto per pianoforte e orchestra, un ‘opera apertamente romantica, con grandi slanci espressivi e virtuosismi estremi e che in diversi punti appare precorritrice degli stili che seguiranno con i post wagneriani e addirittura si spinge fino all’espressionismo puramente timbrico che sarà poi di autori come Bartok e Prokofiev . Un concerto che anche Rachmaninoff sicuramente ebbe ben presente nel comporre le sue opere per pianoforte e orchestra. La parte del programma dedicata invece al 150° dell’Unità d’Italia presente alcune sinfonie d’opera di Verdi ( Nabucco. Battaglia di legnano, Forza del destino alternate con arie e cori celebri che hanno manifestato la partecipazione indiretta di Verdi al processo risorgimentale di unificazione nazionale. Tre cantanti solisti si alterneranno sul palco: il soprano Larissa Yudina, il tenore Nicola Pisaniello e il basso Gianpaolo Vessella. Si affiancherà all’orchestra uno dei 37 cori che collaborano con la medesima e che quest’anno ha riscosso grandi successi proprio con l’orchestra gallaratese, il coro MUSICUMOZART di Nerviano , diretto da Carlo Roman. Sul podio il direttore ospite principale: Kirill Vichniakov ormai conosciuto ed apprezzato dalla maggior parte del nostro pubblico e al pianoforte il direttore musicale dell’orchestra , Marcello Pennuto.

Il tradizionale appuntamento con il Concerto di Natale è fissato per l’11 dicembre alle ore 15.30 presso la chiesa parrocchiale di Sciarè. L’orchestra, come ormai molti sanno ha in repertorio l’intero Oratorio di Natale di Bach. Dopo aver portato a termine l’integrale delle sei cantate nel 2009, dallo scorso anno sta riprendendo e ripresentando le singole cantate con una sorta di “rotazione “ : lo scorso anno una selezione dalla prima e dalla sesta, quest’anno l’intera 3^ Cantata. Sarà presente il Coro Handel di Milano e in veste di contralto soslitsa ci sarà la cantante Yoshida Takako. Come avviene ormai da quattro anni , ci sarà una parte dedicata ai canti di Natale tradizionali con la partecipazione degli alunni delle scuole elementari e medie di Gallarate e Provincia.

A Febbraio ( il 26 alle 15.30) un concerto di piano solo con il ciclo “ Le grandi sonate” e l’integrale delle 4 ballate di Chopin. Il 4 marzo riprende il progetto Mozart ( l’orchestra sta portando avanti l’esecuzione integrale delle sinfonie di Mozart), con due sinfonie ( K97 e 133) e il ciclo dedicato ai concerti di Beethoven ( 3° concerto per pianoforte e orchestra). Pianista Marcello Pennuto. Penultimo appuntamento il 22 aprile 2012 nella chiesa parrocchiale di Crenna (l’orchestra negli anni porta i concerti di Natale e Pasqua di volta in volta nelle diverse chiese di Gallarate). Inizio alle 15.30 con programma dedicato a Bach: prosegue il progetto Passione secondo Matteo ( partito lo scorso anno) ed inizia quello dedicato alla grande Messa in Si min.( di quest’ultima verranno eseguiti il Kyrie, l’Agnus Dei e il Dona nobis. Contralto Raffaela Ravecca e Basso Martino Hammerle ( di Vienna). Parteciperà al concerto un altro coro con cui l’orchestra ha più volte collaborato, il coro QUADRICLAVIO di Bologna che nell’occasione si presenterà sotto la direzione del suo maestro , Lorenzo Bizzarri. Nell’impossibilità, dovuta alle ristrettezze del budget, di eseguire integralmente opere così complesse, non volendo d’altra parte rinunciare per motivi banali all’esecuzione di capolavori che sono in grado di portare ascoltatori ed anche esecutori verso sfere diversamente non raggiungibili di trascendenza, l’orchestra si propone a piccole tappe di arrivare , nell’arco di un apio d’anni ancora all’esecuzione comunque completa di questi brani, così come del resto ha fatto per l’Oratorio di Natale di Bach , eseguendo di anno in anno una delle sei Cantate. Il coro Quadriclavio di Bologna è uno dei pochissimi cori italiani che pratica questo repertorio e svilupperà con l’orchestra di Gallarate questo progetto nei prossimi anni con grande temperamento e dedizione allo studio.

Per quanto riguarda Gallarate, così come fu per l’oratorio di Natale, sarà l’occasione per ascoltare per la prima volta dal vivo questa musica così intensa e ricca di significati. Prosegue il progetto "voci bianche per la Pasqua" ( parallelo a quello simile dedicato al Natale: saranno presenti anche alunni delle scuole elementari e medie che si uniranno al coro di Bologna e all’orchestra nell’esecuzione di alcuni corali facili appartenenti alla Passione secondo Matteo.
La stagione si conclude con un evento senz’altro particolare: il 19 maggio al teatro Condominio saranno di scena alcuni tra i migliori fiati in assoluto del mondo: Walter Auer ( 1° flauto dei Wiener Philharmoniker), Andrea Ottensahmer ( 1° clarinetto dei Berliner Philarmoniker) che saranno affiancati dai nostri Davide Formisano e Fabrizio Meloni ( rispettivamente 1° flauto e 1° clarinetto della Scala che negli anni hanno maturato una grande amicizia e stima reciproca con il maestro Pennuto e l’orchestra filarmonica europea). Non ci vuole molto per capire che i due brani in programma ( il concerto per due flauti di Cimarosa e quello per due clarinetti di Stamitz) conosceranno in questa circostanza un’esecuzione di quelle che vengono poi a lungo ricordate come del tutto eccezionali. Vienna, Berlino, Milano vicine in una sera per mezzo di alcuni tra i loro migliori esponenti dei rispettivi ambienti musicali. L’ennesimo segno, ancora una volta di indiscutibile ambito internazionale, dell’apprezzamento che il lavoro che l’orchestra di Gallarate ha fin qui svolto riscuote anche dai solisti più esigenti e raffinati. Certamente anche un compito di grande responsabilità per il Maestro Pennuto che dovrà destreggiarsi non solo tra l’enorme peso delle singole personalità musicali ma anche con le avverse condizioni generali di lavoro legate ancora una volta alla limitatezza di budget disponibile che non consente un numero adeguato di prove. Ma la decisone è stata presa e il direttore gallaratese è convinto che questi eccezionali solisti non torneranno alle loro rispettive grandi orchestra ( sono le tre più importanti orchestre del
mondo) scontenti. Promozione scuole: da sempre l’orchestra propone un’intensa attività di divulgazione per le scuole. Dei progetti riguardanti le voci bianche ( Natale e Pasqua si è detto), con una previsione di adesioni ( rispetto anche ai risultati degli scorsi anni) dell’ordine di diverse centinaia di alunni ( l’anno scorso sono stai 800 circa).

Ci saranno poi le prove aperte: per il concerto del 22 ottobre la prova generale del 21 mattino ( sempre al Condominio), per quello del 4 marzo la mattina del 1 marzo ( presso l’auditorium del Liceo Curie di Tradate) e per il concerto del 19 maggio, la mattina del 18 al Condominio. Quest’anno sono state superate le 11.000 presenze dalla fondazione ( 1989). Nel corso di queste prove viene presentata l’orchestra, vengono fatti esempi tratti dai brani e poi si ascoltano interi passi con commento finale. Finora le reazioni sono state di grande attenzione ed entusiasmo. Il 9 maggio è programmato al mattino Pierino e il lupo unitamente a Histoire de Babar di Poulenc.
Walter Auer, 1° Flauto dei Wiener Phliharmoniker
Per il concerto del 22 ottobre ci sarà prevendita al Teatro delle Arti dal 15 ottobre negli orari della bilgietteria ( tel. 0331791382). Per gli altri concerti verranno comunicate in seguito le sedi e le date delle prevendite, comunque i biglietti sono sempre disponibili anche la sera stessa del concerto dalle 20 in avanti presso le rispettive sedi. I prezzi sono molto contenuti e ci sono molte forme di riduzione tra cui segnaliamo quella per i gruppi famigliari che è stat varata lo scorso anno e ha dato risultati molto buoni: una famiglia, indipendentemente dal numero dei componenti paga un solo biglietto ridotto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.