La Von ricomincia con i campioni fatti in casa

Presentata la nuova stagione agonistica del club di via Copelli: maschile in Serie C, femminile in B e un vivaio floridissimo. Domenica 23 ottobre, open day per chi vuole avvicinarsi a questo sport

Passata la sbornia della Serie A femminile e soprattutto superato l’anno zero dopo la retrocessione che ha portato con sé parecchie macerie, la Varese Olona Nuoto riparte dalle radici con le sue formazioni fatte in casa e con un vivaio che ha pochi eguali in tutto il Nord Italia.
La promozione in Serie C della prima squadra maschile, datata 2 luglio 2011, e la permanenza delle ragazze nel torneo di Serie B, saranno così la nuova punta dell’iceberg biancorossoblu, sotto il quale la base giovanile è solida e garantisce continuità futura.
I campionati sono ancora lontani – i senior cominceranno a gennaio, le giovanili a novembre iniziato – ma la società del presidentissimo Fabio Fabiano ha voluto presentarsi in anticipo, per lanciare due iniziative ormai alle porte e per tornare a sottolineare la propria presenza nel panorama sportivo varesino e provinciale.

IL PRESIDENTE – Fabio Fabiano, vulcanico e deciso come sempre, è la persona che più di tutti ha voce in capitolo quando si parla di pallanuoto a Varese. «Ogni volta che iniziamo la nuova stagione sportiva abbiamo l’orgoglio di vedere all’opera i frutti del nostro lavoro e ciò rinnova l’entusiasmo nel propagandare i nostri sport. Quest’anno a maggior ragione batte il cuore, perché la Von ha di nuovo una formazione maschile nei campionati nazionali che è costituita praticamente al 100% con ragazzi cresciuti nel vivaio. Forse l’avventura nella A1 femminile ci aveva un po’ fatto perdere lo spirito originale della Von; siamo ripartiti dalle radici e lo abbiamo ritrovato. In questo senso, i problemi che sono seguiti all’addio alla A1 sono quasi stati salutari. Ora però non ci dobbiamo accontentare: bisogna continuare a lavorare per fare in modo di mantenere un settore giovanile completo come ce ne sono pochi in Lombardia e in tutto il Nord». Prima di passare la parola, Fabiano ha una "stoccatina" ormai classica: «Sull’impianto è meglio che non parli: non ne ho voglia e l’ho fatto già in passato. Mi auguro che a livello agonistico torneremo… ad avere problemi di piscina: vorrebbe dire che la squadra è salita ancora più in alto».

GLI EVENTI – Tocca invece al vicepresidente Violini illustrare i prossimi impegni. Domenica 23 ottobre la piscina di via Copelli ospiterà il "Von Day", una giornata aperta a tutti a partire dalle 15, in cui bambini e ragazzi potranno svolgere una serie di prove con istruttori e allenatori di pallanuoto, conoscere le prime regole (ricordiamoci che l’Italia è campione del mondo in carica!) e gli esercizi di base. Non mancheranno le esibizioni degli atleti biancorossoblu e, in serata, una partita tra le vecchie glorie Von tra cui potrebbe esserci anche il presidente Fabiano in persona.
Il Primo Novembre invece la "Comunale" ospiterà un quadrangolare con Von, Novara, Brescia e Lugano, legato all’associazione "Pallanuotisti fino al midollo" che ha come primo obiettivo quello di sensibilizzare l’iscrizione alle liste di donatori di midollo osseo. Un appuntamento importante sotto molti fronti, compreso quello della presenza a Varese di alcuni campionissimi di questa disciplina: ci saranno infatti Calcaterra, Presciutti e forse anche il portierone Tempesti se non avrà impegni con il proprio club.

LE SQUADRE – Se la Von nelle giovanili è rappresentata a tutti i livelli, maschili e femminili, è indubbio che l’attività principale a livello agonistico è legata alle prime squadre. La formazione maschile (nella foto quattro giocatori) come detto è neopromossa in Serie C e sarà nuovamente affidata a Luca Bianchi; una scelta che non poteva essere differente visto che il coach, prima ancora di centrare la promozione, è stato artefice negli ultimi anni della ricostruzione dell’intero settore con il fiocco azzurro. «Obiettivi ne abbiamo tanti ma non è nostra filosofia parlarne – spiega Bianchi – Piuttosto ci interessa lavorare: i nostri ragazzi sono forti ma non hanno esperienza in questa categoria, quindi dovremo soffrire ma siamo pronti a farlo».
La squadra femminile sarà di nuovo in acqua in Serie B e l’obiettivo è quello di mantenere la categoria senza particolari affanni come avvenuto la scorsa stagione. A guidare le ragazze ci sarà ancora Alberto Bellorini e in squadra troveremo qualche ragazza che tempo fa aveva assaggiato la Serie A come Cantone, Peverelli o Bordiga. "Giovani veterane" in un roster davvero verdissimo, motivo per cui non si attendono risultati immediati: quelli dovrebbero arrivare in un futuro comunque prossimo. Intanto lo staff tecnico è completato con Gionata Gesuato (dal Geas Milano), Antonio Moscogiuro ma anche dai ragazzi della prima squadra che accanto al gioco hanno iniziato a lavorare a bordo vasca. Il segreto della Von sta anche qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.