Lavoro nero, scovato un laboratorio clandestino

Gli agenti della Polizia Locale hanno denunciato il proprietario per sfruttamento di manodopera e apposto i sigilli alla struttura situata a Borsano. Dentro lavoravano e dormivano due dipendenti

Dopo l’operazione anti-prostituzione condotta la settimana scorsa in un condominio del quartiere di Beata Giuliana, nella mattinata di ieri la Polizia locale ha portato a termine un’importante operazione di polizia giudiziaria coordinata dal Comandante Claudio Vegetti con la collaborazione del personale dei Vigili del Fuoco e dell’Azienda Sanitaria locale, che ha messo in luce l’esistenza di un laboratorio tessile clandestino a Borsano.

Sulla base di parecchie segnalazioni pervenute al comando da parte di più cittadini, dopo vari appostamenti e sopralluoghi in borghese da parte del Nucleo Investigativo Criminalità Comune (N.I.c.co.), gli agenti hanno individuato un laboratorio di confezioni di abiti e proceduto alla identificazione di tre persone di etnia cinese, di cui una di sesso femminile, privi di permesso di soggiorno.  Nei locali gli agenti hanno trovato soppalchi adibiti a camere da letto e a cucina, opere abusive e pericolose realizzate senza il rispetto delle basilari norme di sicurezza, e constatato inoltre una situazione di degrado e sporcizia.

A carico dei due dipendenti irregolari sono stati emessi dalla Questura di Varese i decreti di espulsione, mentre il titolare dell’attività è stato denunciato per sfruttamento di manodopera.
Tuttora sono in atto ulteriori indagini ed accertamenti in merito alla proprietà e all’eventuale locazione dell’immobile, ai fini di poter individuare responsabilità di terzi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.