Malpensafiere, anche la Provincia cede la sua quota

Modifiche nella composizione sociale della fiera del sud della provincia: l'obbiettivo è affidare la maggioranza ad un unico soggetto, individuato in PromoVarese, emanazione della Camera di Commercio

La Provincia di Varese ha ceduto le sue quote di Malpensafiere alla Camera di Commercio: il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità la proroga di convenzione di tesoreria dell’ente con Ubi Banca. Dal momento che la convenzione in essere è prossima alla scadenza, Provincia di Varese ha effettuato una verifica con l’istituto di credito, che ha confermato le condizioni economiche già sancite dal documento da rinnovare. La proposta di prorogare la convenzione passa all’unanimità.

Per quanto riguarda l’ipotesi di riorganizzazione della società partecipata Malpensafiere, Camera di Commercio ha manifestato l’intenzione di acquisire le quote di partecipazione per poi cederle a loro volta a PromoVarese. La Provincia di Varese detiene una quota pari a 45 mila euro e la Giunta ha presentato in Consiglio la proposta di cedere le proprie azioni. «La Provincia tiene a valorizzare al meglio le proprietà pubbliche che hanno una valenza per il territorio e tra queste c’è sicuramente Malpensafiere – ha dichiarato il Presidente Dario Galli – La struttura che ha caratteristiche importanti per posizione, dimensioni e infrastrutture di accoglienza, in questi anni, come tutti i poli fieristici, ha dovuto affrontare una serie di difficoltà e quindi la questione è come mantenere vivo questo polo. Per tale motivo Camera di Commercio ha chiesto di unificare le quote, accorparle e cederle a Promo Varese con l’obiettivo più ampio di un rilancio. Mantenere questo polo è interesse di tutti e per questo, come Provincia, abbiamo dato il nostro assenso e la nostra collaborazione affinché Camera di Commercia possa completare la progettualità di razionalizzazione e rilancio di Malpensafiere». La proposta è passato con il voto della maggioranza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.