Marco Paolini in scena con “Itis Galileo”

Sarà l'attore ad inaugurare la rassegna “Narrazioni” al Teatro Sociale di Bellinzona venerdì 7 e sabato 8 ottobre 2011 alle 20.45

Sarà Marco Paolini con “Itis Galileo” ad inaugurare la rassegna “Narrazioni” al Teatro Sociale di Bellinzona venerdì 7 e sabato 8 ottobre 2011 alle 20.45. Essere geniali, in circostanze difficili, può essere un problema, per gli altri soprattutto. Parte da questa considerazione il lavoro di Marco Paolini e Francesco Niccolini su Galileo. Il padre della scienza moderna appare ai nostri occhi come un grande divulgatore dei propri studi, ma soprattutto come una mente aperta al dubbio fino alla fine. Quando si parla di Galileo si pensa sempre a un anziano: sarà una questione di iconografia, ma forse è anche perché si capisce che lo scienziato non si mette mai in pensione con la testa. Galileo vive 400 anni prima di noi, in un’epoca governata da certezze e rigidità di pensiero, ma alcuni elementi tornano oggi a riaprire il confronto con quel passato. Per Marco Paolini «viviamo in un tempo in cui la magia è tornata a governare il futuro. Sarà perché le leggi dell’economia non sono leggi matematiche e contengono una componente di caso molto rilevante, sta di fatto che il nostro mondo cerca consolazione negli astri. E mi stupisce che, 400 anni dopo la consacrazione dell’universo postrivoluzione copernicana, tutti i giorni moltitra noi consultino le previsioni dell’oroscopo che utilizzano le stelle fisse di Tolomeo. Galileo è usato spesso come simbolo della scienza libera contro la fede integralista, ma in realtà è uno che per campare fa anche oroscopi. Per noi è facile irridere le teorie del passato, quando finiscono le teorie fanno sempre ridere. Il problema è che mentre ci sei dentro continui a pensare che non sia teoria, ma spiegazione della realtà». I biglietti per questo primo appuntamento della rassegna “Narrazioni”, che si avvale del sostegno di AMB – Aziende Municipalizzate di Bellinzona, sono ottenibili da subito presso Bellinzona Turismo (tel. 091 825 48 18), sul sito www.ticketcorner.ch e presso tutti i punti vendita Ticketcorner.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.