Minacce e pedinamenti, cuoco arrestato per stalking

I comportamenti dell'uomo, 21enne, avevano costretto la vittima a vivere in un perenne stato d’ansia e a cambiare le proprie abitudini di vita

Fermato e arrestato per stalking F.L.A., 21enne egiziano, dai carabinieri della tenenza di Bollate. L’uomo era da tempo residente in quel comune dove svolge il lavoro di cuoco in un ristorante del centro.
Secondo le ricostruzioni dei carabinieri F.L.A., invaghitosi di una 23enne romena cameriera nel medesimo ristorante, e non accettando il rifiuto della donna, negli ultimi mesi aveva iniziato a perseguitarla con sms, telefonate continue, minacce, pedinamenti ed appostamenti sotto casa.
Comportamenti che avevano costretto la vittima a vivere in un perenne stato d’ansia ed a
cambiare le proprie abitudini di vita. Oramai esasperata dagli ennesimi messaggi minatori, la donna si sarebbe decisa finalmente a rivolgersi ai militari bollatesi, i quali, effettuata una prima attività di riscontro, hanno arrestato l’uomo per stalking, portandolo a San Vittore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.