“Molino Canti, falsità sulla situazione sicurezza”

La segreteria cittadina del Partito Socialista ringrazia il sindaco Porro e l’assessore Nigro “Per quanto fanno in materia sicurezza”. E risponde anche alla Lega Nord

Grazie sindaco Porro e grazie assessore Nigro. Lo comunicano dalla segreteria cittadina del Partito Socialista «per quanto hanno fin qui fatto e stanno facendo in materia di sicurezza a Saronno – spiegano in un comunicato -. Non solo perché ad un anno di distanza dall’insediamento dell’attuale amministrazione il clima in città è migliorato, ma per quanto hanno saputo fare nella riorganizzazione della Polizia Locale che sta interpretando positivamente i mandati ricevuti in materia di sicurezza e prevenzione in città».
 
Entrando nel dettaglio, dalla segreteria spiegano che «La politica di rigoroso rispetto delle regole e della legalità propugnata dall’Amministrazione Porro, rafforzata dal dialogo costante con i cittadini tutti, un grande impegno della polizia locale, coordinato con quello delle altre forze dell’ordine, è alla base dei positivi risultati. I dati relativi all’azione e controllo delle polizia locale dimostrano come l’impiego degli agenti sia al massimo delle loro possibilità. Il piano che ha ridotto al minimo l’attività d’ufficio degli agenti voluto dall’Amministrazione e portato avanti dall’Assessore Nigro sta dando i suoi frutti: la maggiore presenza degli agenti, infatti, non è soltanto un dato statistico, ma una politica pubblica precisa che tutti i cittadini possono verificare e constatare».
 
Il Psi interviene anche sulla situazione della zona Molino Canti, denunciata dalla Lega Nord: «Come partito che sostiene la maggioranza in carica, denunciamo le falsità di esponenti di forze politiche impegnate più nella denigrazione che nella costruzione di un clima fondato sulla convivenza civile. I cittadini dell’ex Molino Canti possono testimoniare che sono stati ricevuti dall’Assessore Nigro più di un anno fa, in quella circostanza furono fatte proposte e formulate soluzioni e possibili impegni dell’Amministrazione per la messa in sicurezza di questa parte della città. A tutt’oggi, l’assemblea condominiale (che dovrebbe decidere della riorganizzazione degli spazi privati ad uso pubblico) non ha espresso alcuna risposta. Nel denunciare i rinnovati tentativi di forze politiche che tentano di costruire il consenso sulle falsità e l’intolleranza, i socialisti invitano i cittadini tutti a sostenere l’azione dell’Amministrazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.