Moser è sempre Moser

Al campionato italiano per ex professionisti brilla ancora il fenomeno trentino. Le altre maglie tricolori a Lucchesi, Rovaletti e Chiappucci

La classe di Francesco Moser brilla ancora, nonostante le sessanta primavere: il campione trentino (iridato nel ’77, maglia rosa nell’84 e tanto altro ancora) ha infatti conquistato la maglia tricolore a Lonate Pozzolo dove si è disputato il campionato italiano per ex corridori professionisti.
Moser ha trionfato nella categoria dei "meno giovani", quella per atleti nati prima del 1951 superando Pierino Gavazzi, Giuseppe Passuello e Mario Lanzafame giunti in quest’ordine. Nel corso stessa gara si è assegnato il tricolore anche per i nati prima del 41′ e qui la vittoria è andata a Francesco Lucchesi, classe ’31, nato in Sicilia ma trasferitosi da giovane in Lombardia per diventare corridore.
La seconda gara dedicata agli ex è andati invece al piemontese Gianmario Rovaletti, classe ’79 e quindi per poco inserito nel gruppo degli ex (l’età minima è trent’anni). L’ossolano è andato in fuga con altri cinque corridori e poi ha inventato un’azione in solitaria tagliando il traguardo con qualche metro di vantaggio su Bongioni e Lanfranchi. Sesto, ma primo della categoria dei nati tra il ’52 e il ’63 uno scatenato Diablo, Claudio Chiappucci, che è quindi stato profeta in patria.
Accanto agli ex corridori si sono dati battaglia anche i giornalisti i quali hanno gareggiato all’ora di pranzo con in palio il Campionato Lombardo. A vincere la competizione dedicata ad Adriano De Zan è stato Walter Brambilla, pubblicista della testata Tuttobiciweb che ha preceduto Edgardo Zanenga e Leonardo Olmi; sesto e primo tra i professionisti Rinaldo Bernardi.
Grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori, ovvero il club degli ex "prof" di Mario Lanzafame, il Velo Club Sommese e Fabrizio Iseni.

Galleria fotografica

Gli "ex del pedale" 4 di 19
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2011
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Gli "ex del pedale" 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.