Muore dopo 4 giorni d’agonia il centauro investito dall’auto pirata

Il giovane era gravissimo e si è spento in serata dopo le ferite riportate nello scontro di domenica

Non ce l’ha fatta Riccardo Novara, il quarantacinquenne di Castiglione Olona che domenica scorsa è rimasto a terra dopo lo scontro con un’auto che non si è fermata. L’incidente era avvenuto verso le 12 lungo la strada 233, la statale, a Vedano Olona.
Il centauro era stato soccorso e trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Varese con forti traumi alla testa e all’addome, oltre ad una bruttissima ferita ad una gamba, che i medici hanno dovuto amputare. Le sue condizioni sono peggiorate nella giornata di oggi, giovedì 20 ottobre, fino al decesso avvenuto in serata. Riccardo era il primogenito del magistrato Domenico Novara, molto conosciuto a Varese.
Ora le indagini, tuttora in corso da parte dei carabinieri, dovranno proseguire nel tentativo di fare chiarezza sulla precisa dinamica che ha portato la moto a scontrarsi con un’auto, una Mini Cooper bianca, il cui conducente non si è fermato, omettendo di prestare soccorso e sottraendosi alle proprie responsabilità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.