Nel Lombardia di Zaugg, Basso sfiora il podio

Vittoria a sorpresa dello svizzero, Ivan è 4° e primo degli italiani

Finale a sorpresa per il Giro di Lombardia, ultima classica della stagione ciclistica disputata tra Milano e Lecco con alcune salite – tra cui il mitico Ghisallo – a rendere tutto più difficile. A vincere è stato il gregario svizzero Oliver Zaugg, che tra l’altro vive in Ticino – al primo successo in carriera dopo tanto lavoro per i capitani (ora è alla Leopard-Trek) tra i quali fino all’anno scorso c’era Ivan Basso.
E il varesino questa volta ci ha provato sul serio, chiudendo quarto il "Lombardia", primo degli italiani e nel gruppetto ridotto che ha conteso a Zaugg la vittoria finale.
Lo svizzero si è involato sull’ultima salita e ha mantenuto un lieve vantaggio fino al termine, vanamente inseguito da Martin (2°), Rodriguez (3°), dallo stesso Basso, Niemec e Pozzovivo. Settimo il campione d’Italia Visconti che ha preceduto il grande favorito, e vincitore nelle ultime due edizioni, Philippe Gilbert. La gara è stata caratterizzata anche da una grande azione di Nibali, rimasto però troppo presto senza benzina e ripreso dagli avversari.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.