Non rispetta le regole della comunità e torna in carcere

È successo a un uomo di 44 anni, tossicodipendente, che stava scontando parte della pena fuori dal carcere

Ieri mattina gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato un cittadino italiano di 44 anni, di origini pugliesi, che stava scontando parte della sua pena fuori dal carcere come misura alternativa alla detenzione emessa dall’Ufficio del Magistrato di Sorveglianza di Varese.
L’uomo, pluripregiudicato per reati che vanno dalla rapina allo spaccio di stupefacenti, dalla ricettazione alla associazione per delinquere, era stato condannato in via definitiva alla pena di otto anni e quattro mesi di carcere per rapina, ma aveva ottenuto, a partire dallo scorso marzo, il beneficio dell’affidamento terapeutico presso una Comunità di recupero, in quanto tossicodipendente.
Nel corso dei mesi l’uomo ha tuttavia manifestato l’assoluta insofferenza nei confronti del programma di recupero e delle regole di convivenza, rendendo necessaria l’adozione di un provvedimento di revoca del beneficio da parte del Magistrato di Sorveglianza.
A seguito dell’arresto, il pregiudicato, che deve scontare un residuo di pena di tre anni di reclusione, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.