“Nuove Frontiere della Cardiologia”, un successo straordinario

Oltre 200 medici hanno risposto all’invito del professor Jorge Salerno Uriarte, fondatore e direttore della clinica cardiologica del “Circolo" per il convegno svoltosi a Ville Ponti

Il convegno dal titolo “Nuove Frontiere della Cardiologia”, svoltosi alle Ville Ponti in occasione del decennale della Clinica Cardiologica di Varese, ha visto oltre duecento medici rispondere all’invito loro rivolto dal professor Jorge Salerno Uriarte, fondatore e direttore della clinica cardiologica del “Circolo”. Sono state giornate estremamente proficue ed anche molto piacevoli in quanto si è potuto creare un ambiente assai familiare e durante tutto il convegno si è potuto assistere ad un fitto scambio di opinioni e di concreti apporti scientifici. Il livello raggiunto dal convegno non poteva che essere molto rilevante in quanto ogni caposcuola della specializzazione ha portato le esperienze della Scuola in settori specifici della cardiologia; si è avuta conferma di una disciplina molto ricca e variegata e il convegno è stato in grado di coprire in maniera esaustiva ogni settore sia a livello di scienza di base sia sul piano clinico- diagnostico e terapeutico- farmacologico e non.
Alle Ville Ponti come relatori o moderatori di 7 diverse sessioni, sono intervenuti 33 professori di cardiologia di I fascia, direttori di cliniche cardiologiche sparse in tutte le regioni Italiane. Il convegno ha inoltre ospitato, sempre in qualità di moderatori o relatori ,altri 12 cardiologi ora ritirati dal lavoro attivo ma sempre molto vivaci sul piano intellettuale, fra cui il prof. Binaghi, caro ai varesini, ed altri 9 direttori provenienti dalle aziende ospedaliere della nostra Provincia. (Busto Arsizio, Gallarate e Varese stessa). Oltre al prof. Salerno-Uriarte la Scuola di Varese ha potuto contare sui contributi di altri 8 cardiologi, (Caravati, Calveri, De Ponti, Fantoni, Limido, Marazzi, Morandi e Verna), in rappresentanza di tutti gli altri operatori
 In momenti diversi del meeting hanno inoltre dato il loro apporto in qualità di “Discussants” ufficiali del convegno almeno altri 100 cardiologi provenienti dalle nostre e da altre cardiologie: essi pure hanno   ravvivato in misura fondamentale ogni sessione con quesiti e opportuni commenti scientifici.
Non solo di aspetti scientifici cardiologici si è parlato durante la riunione. Nella mattinata di venerdì 14 ottobre si è svolta una tavola rotonda politico-amministrativa su “Clinical Governance” che per oltre 90 minuti ha intrattenuto in maniera molto coinvolgente tutto l’uditorio. Gli interventi, moderatore il padrone di casa, il direttore generale della nostra azienda dr. Walter Bergamaschi, hanno visto protagonisti Armando Gozzini, direttore generale di Busto Arsizio; Marco Onofri, già direttore della Cardiologia dell’ospedale di Busto Arsizio e direttore generale dell’azienda di Como; Giuseppe Ambrosio, professore di Cardiologia e direttore sanitario dell’Azienda di Perugia; Francesco Fedele, professore di Cardiologia e presidente uscente della Società Italiana di Cardiologia (SIC) e Salvatore Novo, professore di Cardiologia e Presidente della SIC. A detta di tutti nella sessione su “Clinical Governance” sono stati dibattuti con grande profitto molti problemi di grande attualità, con chiari risvolti pratici di notevole rilevanza.
Sempre nella stessa mattinata di venerdì si è svolta una piacevolissima carrellata di ricordi dei 10 anni della Clinica Cardiologica di Varese presentata dalla stesso professor Salerno-Uriarte e guidata da Matteo Inzaghi e da Gianni Spartà. I bravi animatori si sono prodigati in commenti appropriati e graditi intervistando anche parecchi dei convenuti.
Il convegno, oltre agli innegabili risvolti locali, ha avuto altri indubbi connotati positivi favorendo il fitto scambio scientifico fra tutte le scuole cardiologiche Italiane. L’esito dei lavori ha contribuito in efficace misura anche a diffondere in tutta Italia l’immagine di una Varese anche come importante Centro di studi della disciplina cardiologica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.