Occhio ai falsi addetti del Comune

La stessa amministrazione comunale segnala la presenza di truffatori nella zona, che prendono spunto anche dall'avvio del censimento per cercare di circuire gli anziani

 A un anno di distanza ci ritentano. Il 4 ottobre 2010 l’Amministrazione comunale era stata costretta a diramare un avviso pubblico in cui si mettevano in allerta tutti i cittadini, soprattutto gli anziani, contro falsi dipendenti del Comune di Lainate a caccia di denaro.
Dopo 12 mesi esatti, approfittando della concomitanza dell’avvio del censimento ISTAT anche nel nostro Comune, purtroppo si segnalano nuovi casi da parte dei cittadini di persone che si aggirerebbero per Lainate affermando di raccogliere fondi a nome del Comune ed esibendo un falso cartellino.
L’Amministrazione comunale, come allora, tiene a ribadire quanto segue: l’mministrazione comunale non ha dato incarico a nessuno di raccogliere fondi per proprio conto;  invita soprattutto gli anziani a diffidare di chiunque si presenti presso la loro abitazione chiedendo soldi; ricorda che nessuno è titolato a ispezionare nessuna abitazione per conto del Comune.

Si chiede, inoltre, di segnalare tempestivamente al Comando di Polizia locale o alla stazione dei Carabinieri eventuali situazioni anomale. Solo in questo modo si eviterà che qualcuno cada nella rete di possibili truffatori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.