Palaghiaccio, la scelta spetta al Comune

La Provincia precisa: dopo il completamento dei lavori sarà l'amministrazione comunale a dover decidere sul destino dell'impianto e sull'eventuale affidamento della gestione

Sulla questione palaghiaccio la palla, o meglio il… disco da hockey, passa al Comune di Busto Arsizio. La struttura sportiva, che dovrebbe essere completata nel marzo del 2012, è tuttora senza padroni, nel senso che a nessuna società esistente è stato proposto un accordo per la gestione o, comunque, per l’utilizzo dell’impianto; sarà l’amministrazione, tuttavia, a dover dire l’ultima parola sull’argomento. La Provincia di Varese precisa infatti che, una volta terminati i lavori, la proprietà del palazzo del ghiaccio passerà nelle mani del Comune, che avrà come unico obbligo quello di mantenerlo aperto e disponibile per tutti gli utenti della provincia. Il problema di trovare un utilizzatore per la nuova struttura riguarda dunque il Comune, o Agesp, se, come è probabile, la gestione sarà affidata alla municipalizzata, come già avvenuto per altri impianti sportivi come le piscine Manara e il PalaYamamay.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.