Parte da Volandia la nuova scuola per i “tecnici del volo”

Il presidente Angelo Candiani della fondazione ITS Lombardo Mobilità Sostenibile inaugura l'inizio delle lezioni per gli 88 iscritti. "Nella scuola di Case Nuove i lavoratori dell'areonautica del domani"

Angelo CandianiSi riparte da dove tutto è cominciato. Dagli stabilimenti Caproni, ora trasformati nel museo di Volandia, affacciati sullo scalo aeroportuale della Brughiera. È stato ufficializzato questa mattina l’avvio degli studi dell’istituto tecnico superiore mobilità sostenibile. L’evoluzione altamente professionalizzante del percorso formativo che già era stato avviato nella scuola di Case Nuove.
Dal pomeriggio del 27 ottobre gli studenti iscritti saranno già sui banchi per iniziare il loro percorso scolastico.
Ha suonato la campanella questa mattina il presidente della fondazione ITS Lombardo Angelo Candiani insieme a tutti i soggetti coinvolti nel progetto ora diventato realtà.
L’Istituto Tecnico Superiore per la filiera dei trasporti e della logistica intermodale ha una struttura composta dalla partecipazione dell’istituto di istruzione secondaria Ponti, come ente capofila, la collaborazione dell’istituto J.C. Maxwell di Milano, degli enti di formazione Aslam e Cfli, dell’Università Liuc Carlo Cattaneo di Castelanza, delle aziende del settore Agusta, Neos e Air Vergiate e del comune di Somma Lombardo. Struttura simile all’altro percorsod i formazione, il Tecnico Superiore della Logistica Integrata, che coinvolge anche l’azienda Malpensa Logistica Europa. Il tutto sotto la guida di Provincia di Varese e Regione Lombardia.
Obiettivo di tutti è offrire un percorso formativo disegnato sulle richieste specifiche delle aziende del settore aeronautico che, a detta di tutti i rappresentanti industriali presenti alla cerimonia d’inaugurazione, faticano sempre di più a trovare «studenti con una preparazione adeguata per un ingresso corretto nel mondo del lavoro».
Un mondo del lavoro che nel settore legato all’areonautica, «trova nella provincia di Varese un potenziale industriale inestimabile», spiega Angelo Candiani.
Sono in tutto 88 i nuovi “alunni” dei nuovi percorsi manutentori e montatori Its, più 30 dei percorsi Ifts, si tratta dei candidati che hanno passato le selezioni, inizialmente se ne erano presentati 157.
Tutti siederanno tra i banchi della scuola di Case Nuove che nei prossimi mesi è destinata a cambiare faccia e dimensione. Inaugurata circa un anno fa con un primo plesso che ospita classi e laboratori, la scuola prevede un ampliamento consistente. Lo ha annunciato il sindaco di Somma Lombardo Guido Colombo che ha confermato il via libera a lavori per circa 3,5 milioni di euro per costruire gli edifici annessi alla struttura scolastica. «Se tutto va bene saranno pronti nel giro di 12 mesi», ha assicurato il presidente Candiani.
Via dunque ai tre percorsi formativi, da 3mila ore di cui 900 ore di stage o 2mila ore di cui 600 ore di stage per l’Its e da mille ore di cui 300 di stage per l’Ifts.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.