Polizia e vigili del fuoco contro i tagli alla sicurezza

Alcune sigle sindacali della polizia di stato, Vigili del Fuoco, del corpo forestale e della polizia penitenziaria, hanno organizzato un volantinaggio e inscenato una raccolta fondi simbolica

Vedere un poliziotto con una tanica di benzina vuota appesa al collo dà la dimensione di quanto la protesta sia seria. Oggi in piazza Monte Grappa alcune sigle sindacali della polizia di stato, Vigili del Fuoco, del corpo forestale della polizia penitenziaria, hanno organizzato un volantinaggio e inscenato una raccolta fondi simbolica per denunciare i tagli subiti dal comparto sicurezza.
Rivolgendosi direttamente ai cittadini hanno offerto “obbligazioni” per l’acquisto di benzina e risorse per continuare a svolgere il proprio lavoro.
La protesta era indirizzata alla politica che, «mantiene auto blu e sprechi della casta ma taglia sulla sicurezza dei cittadini».
A Varese di benzina nelle volanti per fortuna ce ne è ancora, «ma nel resto d’Italia e presto anche qua – assicura Paolo Macchi segretario di Siulp Varese – questo problema esiste».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.