Pro Patria alla ricerca di punti con la piccola grande Giacomense

I tigrotti scenderanno in campo domenica 23 ottobre alle 15 a Portomaggiore, in provincia di Ferrara, contro la squadra più piccola del calcio professionistico italiano

Contro la Valenzana (foto) la Pro Patria è stata protagonista di una prestazione scialba e la scossa per riprendere la giusta rotta può essere stata data dalla dirigenza con il comunicato ufficiale di scuse e le sanzioni ai giocatori che non hanno salutato i tifosi. Domenica – 23 ottobre alle 15 – il campionato mette di fronte ai tigrotti la delicata trasferta di Portomaggiore, in provincia di Ferrara, dove la squadra di Cusatis affronterà la Giacomense.

Il mister biancoblu recupererà Mora dalla squalifica e l’unico vero indisponibile sarà bomber Cozzolino, ancora ai box per il guaio muscolare, ma sulla via del rientro. Da valutare le condizioni di Taino, anche lui fermo per noie ai muscoli, ma difficilmente sarà della gara. È molto probabile, quiandi, che la formazione di domenica non sia molto differente da quella vista contro gli orafi, con Andreoletti in porta, Nossa e Polverini centrali di difesa e sulle fasce il criticato Bonfanti a destra e Pantano a sinistra. A centrocampo, davanti alla difesa, ci sarà Ghidoli, richiamato ad alzare l’asticella delle sue prestazioni da Cusatis al termine dell’ultima uscita. Al fianco del giovane mediano ci saranno Bruccini e uno tra Siano e Mora. Fase offensiva con Cortesi alle spalle di Serafini e Dalla Costa, sempre che il tecnico biancoblu non voglia dare un’altra possibilità a Giannone. Se così fosse, l’ultimo arrivo in casa Pro verrebbe schierato sulla trequarti al fianco di Cortesi alle spalle dell’unica punta Serafini, facendo partire Dalla Costa dalla panchina.

La Giacomense non passa un buon momento di forma, visto che arriva da tre sconfitte di fila, ma è apparsa una delle squadre più in forma ad inizio campionato, quando ha racimolato la bellezza di 11 punti. Per la gara contro la Pro, il mister dei ferraresi, Massimo Gadda, recupererò dalla squalifica ben tre elementi: Sirri, Parenti e Lamenza, oltre, probabilmente a Tabanelli, che arriva da un infortunio. Il 3-4-3 di Gadda ha reso molto nelle prime di campionato, quando i grigiorossi hanno fatto 10 punti nelle prime quattro uscite e guardavano tutti dall’alto al basso. La Giacomense è una realtà molto particolare, essendo la squadra che rappresenta il paese più piccolo di tutto il calcio professionistico italiano. Masi San Giacomo, frazione di Masi Torello, di fatti, è un paesino che non supera i 500 abitanti. Eppure la squadra del presidente Walter Mattioli, dopo la storica promozione dalla serie D del 2008, non ha mai assaporato il gusto amaro della retrocessione, conquistando tre salvezze consecutive nel girone B della vecchia C2, passando solo una volta dai playout. Arbitro dell’incontro sarà la signora Silvia Tea Spinelli.

Giacomense-Pro Patria (Probabili formazioni):

Giacomense (3-4-3): Pavanello; Minardi, De March, Sirri; Ortolan, Vagnati, Tanaglia, Parenti; Scaioli, Staffolani, Paci (Dal Rio). All.: Gadda.
Pro Patria (4-3-1-2): Andreoletti; Bonfanti, Nossa, Polverini, Pantano; Ghidoli, Bruccini, Mora (Siano); Cortesi; Serafini, Dalla Costa (Giannone). All.: Cusatis.
Arbitro: Spinelli di Terni (Castano e Boz).

Seconda DivisioneProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.