Pro Patria, fuori gli artigli per la Valenzana

I tigrotti ospitano domenica 16 ottobre allo "Speroni" gli orafi per una sfida che deve portare risposte positive e punti all'undici di Cusatis

La Pro Patria si prepara alla sfida di domenica 16 ottobre (ore 15) dello “Speroni” contro la Valenzana sapendo che deve riprende in fretta il passo, perso in casa della capolista Treviso nella scorsa giornata.

Mister Giovanni Cusatis dovrà fare a meno dello squalificato Mora a centrocampo e dell’infortunato Cozzolino per l’attacco. Lo schema tattico sarà il solito 4-3-1-2 con Andreoletti confermato tra i pali. In difesa ci saranno Bonfanti a destra e Taino a sinistra con Nossa e Polverini in mezzo. A centrocampo Ghidoli agirà da mediano centrale, affiancato da Bruccini e Vignali; più difficile che parta dal primo minuto Artaria. In attacco Cortesi agirà alle spalle di Serafini e Dalla Costa.

La Valenzana ha per ora raccolto solo 4 punti, con una vittoria e un pari in sette giornate. A complicare ulteriormente la situazione dei piemontesi ci sono le squalifiche di mister Roberto Rossi e dei difensori Serao e Lorusso, espulsi nel corso dell’ultima di campionato persa in casa contro il Santarcangelo. I 4 punti della Valenzana sono, al netto di penalizzazioni, gli stessi che ha la Pro e questo ravviva il gusto per una sfida che è basata sulla volontà delle due squadre di uscire dai bassi fondi della classifica per iniziare a respirare un po’ dopo un inizio piuttosto complicato, chi per un motivo, chi per un altro.

Pro Patria-Valenzana (Probabili formazioni):

Pro Patria (4-3-1-2): Andreoletti; Bonfanti, Nossa, Polverini, Taino; Ghidoli, Bruccini, Vignali (Artaria); Cortesi; Serafini, Dalla Costa. All. Cusatis.
Valenzana(4-4-2): Serena (Stillo); Crescente, Righini, Della Maggiora, Blondett; Berselli, Montanari, Chiazzolino, Enrico; Franciosi (Alteri), Miracoli. All.: Ammirata (Rossi squalificato).
Arbitro: Ceccarelli di Terni (Cecconi e Raspollini).

Seconda DivisioneProgramma e classifica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.